fbpx

L’Italia ha comunicato all’UE le proposte sulla bad bank

lentepubblica.it • 12 Novembre 2015

bad bankDestituite di fondamento le notizie stampa secondo cui l’Italia non le avrebbe trasmesse alla Ue.

 

In relazione alle notizie stampa secondo cui la Commissione europea sarebbe “da mesi” in attesa di proposte italiane sulla bad bank, si precisa che, all’avvio delle discussioni sul tema, il 4 febbraio 2015, sono seguiti innumerevoli scambi di corrispondenza, riunioni e teleconferenze tra il Ministero dell’economia e delle finanze e la Banca d’Italia da un lato, e gli uffici competenti della Commissione europea dall’altro lato.

 

Nel corso di questi frequenti contatti le istituzioni italiane hanno trasmesso alla Commissione europea diversi affinamenti di un possibile modello operativo. Il 28 agosto la Commissione europea ha infine inviato un rapporto redatto con l’ausilio di un proprio consulente tecnico, contenente osservazioni sul modello prospettato.

 

L’introduzione di queste osservazioni nel modello è stata discussa nel corso di una riunione a Bruxelles, il 9 settembre. Successivamente, il 1° ottobre, la Commissione ha comunicato alle istituzioni italiane di prediligere un’impostazione radicalmente diversa del progetto.

 

Come ben noto ai servizi della Commissione europea, le istituzioni italiane stanno ora lavorando sulle soluzioni prospettate da questa, per valutarne la praticabilità e l’efficacia. Le notizie stampa sopra richiamate sono pertanto del tutto infondate.

Fonte: MEF - Ministero dell'Economia e delle Finanze
avatar
  Subscribe  
Notificami