fbpx

Unioni di Comuni e comunità montane: contributi per i servizi associati

lentepubblica.it • 6 Dicembre 2017

comuni italiaSono consultabili le risorse finanziarie spettanti alle unioni di Comuni e alle comunità montane, per l’anno 2017, per lo svolgimento delle funzioni di competenza statale.


Si tratta dei servizi relativi ad anagrafe, stato civile, leva e servizio statistico che gli enti interessati devono certificare. La dichiarazione va presentata solo da parte delle unioni e/o comunità montane che gestiscono in forma associata il servizio di competenza esclusiva dello Stato.

 

Con Decreto del ministero dell’interno in data 26 aprile 2017 (pubblicato sulla G.U. – serie generale n. 112 del 16 maggio 2017), è stato approvato il modello relativo alla comunicazione dei dati da parte delle unioni e comunità montane per l’attribuzione dei contributi erariali connessi ai servizi gestiti in forma associata nell’anno 2017.

 

Al riguardo, lo sportello unioni, dopo l’elaborazione delle certificazioni telematiche pervenute, ha quantificato, come previsto dal D.M. 1° ottobre 2004, di modifica ed integrazione  del D.M. 1° settembre 2000, n. 318, il contributo da assegnare alle predette unioni per l’anno 2017.

 

Gli importi da attribuire a ciascun ente sono visualizzabili nei prospetti in allegato.

 

Calcolate anche le quote di contributo che spettano alle Unioni di Comuni e alle Comunità montane per i servizi gestiti in forma associata di funzioni comunali ripartite secondo il Dm Interno 318/2000 poi modificato dal Dm Interno 1° ottobre 2004 che ha stabilito i criteri di attribuzione delle risorse in base alla popolazione, al numero dei Comuni e ai servizi esercitati in forma associata.

 

 

Fonte: Finanza Locale - Ministero dell'Interno
avatar
  Subscribe  
Notificami