Versamenti unitari, ampliata la platea degli enti fruitori

lentepubblica.it • 23 Gennaio 2014

In un decreto Mef l’elenco degli organismi che possono chiedere di avvalersi delle regole della compensazione tra debiti e crediti per assolvere gli adempimenti fiscali.

Definiti gli enti di previdenza che possono accedere al  sistema dei versamenti unitari con   eventuale compensazione delle imposte, dei contributi previdenziali e assistenziali (articolo 17, Dlgs 241/1997).
Con decreto del 10 gennaio 2014 il Mef, di concerto con il ministero del Lavoro e delle politiche sociali, ha indicato la lunga lista degli organismi beneficiari, realizzando così un’economia degli atti e un accorciamento dei tempi burocratici necessari ai contribuenti per accedere alle modalità semplificate di pagamento.

Ecco gli enti previdenziali professionali indicati dal Mef:

  • Cassa nazionale di previdenza e assistenza forense
  • Cassa  nazionale   di   previdenza   e   assistenza   dei   dottori  commercialisti (Cnpadc)
  • Cassa nazionale di previdenza e assistenza geometri (Cnpag)
  • Cassa nazionale di previdenza e  assistenza  per  gli  ingegneri  e architetti liberi professionisti (Inarcassa)
  • Cassa nazionale del notariato
  • Cassa nazionale di previdenza  e  assistenza  ragionieri  e  periti commerciali (Cnpadc)
  • Ente nazionale di assistenza  per  i  rappresentanti  di  commercio (Fondazione Enasarco)
  • Ente nazionale di previdenza e  assistenza  per  i  consulenti  del lavoro (Enpacl)
  • Ente nazionale di  previdenza  e  assistenza  dei  medici  e  degli odontoiatri (Enpam)
  • Ente nazionale di previdenza e assistenza dei farmacisti (Enpaf)
  • Ente nazionale di previdenza e assistenza dei veterinari (Enpav)
  • Ente nazionale di previdenza e assistenza per  gli  addetti  e  gli impiegati in agricoltura (Enpaia)
  • Fondo agenti spedizionieri e corrieri (Fasc)
  • Istituto nazionale di previdenza dei giornalisti italiani (Inpgi)
  • Opera nazionale per l’assistenza agli orfani dei sanitari  italiani (Onaosi)
  • Ente di previdenza e assistenza pluricategoriale (Epap)
  • Ente di previdenza dei periti industriali e dei periti  industriali laureati (Eppi)
  • Ente nazionale di previdenza e  assistenza  a  favore  dei  biologi (Enpab)
  • Ente nazionale di previdenza e assistenza degli psicologi (Enpap)
  • Ente  nazionale  di  previdenza  e  assistenza  della   professione infermieristica (Enpapi).

 

FONTE: Fisco Oggi (giornale on line dell’Agenzia delle Entrate)

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami