fbpx

Bando Horizon 2020: attività di coordinamento per la salute

lentepubblica.it • 13 Marzo 2015


horizon 2020Finalità
:

 Scadrà il 21 Aprile 2015 l’Invito a presentare proposte:”Health co-ordination activities,pubblicato nell’ambito dell’Azione “Societal Challenges” del Programma Horizon 2020 per la Ricerca e  l’Innovazione. Fine dello stesso sarà quello di affrontare le priorità politiche e le sfide sociali identificate nella strategia Europa 2020 che mirano a stimolare la massa critica degli sforzi di ricerca e  innovazione necessari a conseguire gli obiettivi politici dell’Unione.

 L’Invito coprirà i seguenti temi:

-HCO-03-2015: “Supporto alle reti di riferimento europee”;

-HCO-11-2015: “ERA NET Collaborazione e allineamento dei programmi e delle attività nazionali nel settore delle malattie cerebrali e disturbi del sistema nervoso”;

-HCO-12-2015: “ERA NET Resistenza antimicrobica”;

-HCO-13-2015: “ERA-NET Malattie cardiovascolari”;

-HCO-06-2015: “Alleanza globale per le malattie croniche – priorità 2015”.

Stanziamento:

La cifra massima disponibile,per il seguente Invito,è pari a 29.000,000 Euro.

Horizon 2020 è una strategia decennale proposta dalla commissione europea nel 2010. Si basa su una visione di crescita intelligente, sostenibile e solidale.

L’Unione europea si è posta cinque ambiziosi obiettivi in materia di occupazione, innovazione, clima/energia, istruzione e integrazione sociale, da raggiungere entro il 2020. Ogni Stato membro ha adottato per ciascuno di questi settori i propri obiettivi nazionali. Interventi concreti a livello europeo e nazionale vanno a consolidare la strategia.

 

Gli obiettivi sono:

  1. Occupazione: innalzamento al 75% del tasso di occupazione per la fascia di età compresa tra i 20 e i 64 anni;
  2. Ricerca e sviluppo: aumento degli investimenti in ricerca e sviluppo al 3% del PIL dell’UE
  3. Cambiamenti climatici e sostenibilità energetica: riduzione delle emissioni di gas serra del 20% rispetto al 1990, 20% del fabbisogno di energia ricavato da fonti rinnovabili, aumento del 20% dell’efficienza energetica (obiettivo ricordato come 20-20-20);
  4. Istruzione: riduzione dei tassi di abbandono scolastico precoce al di sotto del 10%, aumento al 40% della fascia di età 30-34 anni con un’istruzione universitaria;
  5. Lotta alla povertà e all’emarginazione: almeno 20 milioni di persone a rischio o in situazione di povertà ed emarginazione in meno.

 

 

 

FONTE: Eurokom – Europe Direct, Rete di Informazione

 

 

 

 

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami