fbpx

Contributi alle ONG per spinta allo sviluppo globale

lentepubblica.it • 5 Febbraio 2015

Finalità/Requisiti:

Per potere essere ammessi al finanziamento i progetti dovranno corrispondere ai seguenti requisiti:

*Destinatari del progetto saranno le Istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado…principali destinatari le scuole primarie (c.d.elementari) e secondarie di primo grado (c.d.medie inferiori), con preferenza per gli istituti comprensivi.

La presenza di attività destinate alle scuole secondarie di secondo grado (c.d. superiori) sarà considerata come importante valore aggiunto del progetto.Le proposte di progetto dovranno indicare sia le scuole già identificate dalle Ong,che il numero di scuole aggiuntive che si prevede di poter coinvolgere, la cui individuazione spetterà al MIUR;

*Prevedere le seguenti attività da svolgersi nel corso dell’anno scolastico 2015/2016:

-Predisposizione di materiale didattico che includa la compilazione e redazione di un manuale da utilizzare nelle scuole finalizzato alla creazione di percorsi sui temi dell’educazione globale:”Migrazioni e sviluppo, inclusione, disabilità, sicurezza alimentare, tutela ambientale, etc;

-Attività di formazione e informazione destinate ai docenti;

-Attività di formazione e informazione destinate agli studenti;

-Attività di sensibilizzazione rivolte alle famiglie degli studenti;

-Attività volte a sensibilizzare e coinvolgere gli studenti e i docenti, inclusi quelli delle scuole italiane all’estero,ai temi dello sviluppo in un’ottica di educazione alla cittadinanza globale e in linea con quanto previsto dalla Dichiarazione di intenti tra il MIUR, Direzione generale per lo Studente, l’Integrazione, la Partecipazione e la Comunicazione, e il MAE, Direzione generale per la Cooperazione allo sviluppo siglata in data 10/06/2014;

-Eventi di comunicazione diretti alla società civile in genere, da realizzare – con il coinvolgimento delle scuole impegnate nel progetto – in occasione della Settimana scolastica della cooperazione internazionale allo sviluppo 2016 (che si svolgerà presumibilmente nel mese di febbraio 2016)

*Assicurare la più ampia presenza sul territorio nazionale, mantenendo il miglior equilibrio possibile fra le differenti regioni ed aree del Paese.Le attività dovrebbero aver luogo in almeno 8 Regioni distribuite fra Nord, Centro, Sud e Isole.

I temi e le attività identificate nel progetto dovranno riflettere in maniera adeguata i bisogni e le sensibilità delle differenti aree del Paese.

*Verranno tenuti nella dovuta considerazione i progetti che prevedano il più alto coinvolgimento di Ong, di tutti gli attori del mondo della scuola,ovvero studenti, docenti, famiglie, personale ATA,delle Consulte provinciali Studentesche, del Forum delle associazioni studentesche maggiormente rappresentative e del Forum Nazionale delle associazioni dei genitori della scuola.

 

 

 

FONTE: Eurokom – Europe Direct, Rete di Informazione

 

 

 

ONG

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami