fbpx

Bando: contributi per formazione cittadini stranieri

lentepubblica.it • 23 Febbraio 2015

Finalità:

In riferimento a quanto previsto negli Accordi bilaterali e/o definito nelle attività negoziali con i Paesi terzi in tema di ingressi per lavoro,la D. G. dell’Immigrazione e delle Politiche di Integrazione ha sostenuto la necessità di facilitare l’inserimento socio-lavorativo degli stranieri che hanno acquisito un titolo di prelazione ex.Art.23,anche mediante interventi personalizzati di rafforzamento e perfezionamento della lingua italiana acquisita nel corso dei predetti progetti.

Beneficiari:

Di seguito i soggetti che potranno richiedere contributo:

-Soggetti autorizzati e/o accreditati allo svolgimento dell’attività di somministrazione di lavoro ai sensi degli articoli 4, 6 e 20 del Decreto Legislativo 10 Settembre 2003, n. 276 così come da ultimo modificato;

-Aziende con sede legale in Italia costituite da almeno 12 mesi alla data di pubblicazione del presente Avviso.

Tutte le attività di aggiornamento linguistico potranno essere svolte, su incarico del datore di lavoro, esclusivamente dai seguenti soggetti:

-Organismi privati accreditati dalle singole Regioni/Province Autonome allo svolgimento di attività di formazione ai sensi del Decreto del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale del 25 maggio 2001 n.166.

Le attività di qualificazione professionale dovranno essere destinate alla definizione del profilo del lavoratore, prevedendo l’elaborazione di un piano di intervento personalizzato di accompagnamento all’inserimento socio lavorativo, funzionale alle esigenze e agli obiettivi del destinatario dell’intervento.

Verranno ammesse a contributo le seguenti tipologie di servizio:

Prestazioni di tipo A

-A.1:”Colloqui di orientamento e di approfondimento”;

-A.2:”Definizione del percorso di accompagnamento all’inserimento lavorativo e sociale”;

-A.3:”Consolidamento del livello linguistico posseduto nel Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue (QCER)”;

-A.4:”Aggiornamento linguistico in ambito professionale”.

Prestazioni di tipo B

-B.1:”Attività finalizzate all’acquisizione della certificazione CILS per il livello A1, nel caso in cui il lavoratore fosse in possesso della sola attestazione delle competenze linguistiche acquisita durante i progetti di cui al paragrafo 1”;

-B.2:”Attività di upgrade del livello di certificazione di partenza (A2, B1) acquisita durante i progetti di cui sopra”.

Agevolazioni:

Per ogni lavoratore straniero potrà essere richiesto un contributo fissato in un importo massimo omnicomprensivo di:

-750,00 Euro al lordo delle eventuali imposte e/o trattenute dovute per legge,per attività di aggiornamento linguistico e di qualificazione professionale.

Sarà inoltre possibile chiedere un contributo opzionale di 100,00 Euro al lordo delle eventuali imposte e/o trattenute dovute per legge come ulteriore contributo relativo al costo dell’esame di certificazione CILS1 per il livello A1,o per attività di upgrade del livello di certificazione di partenza (A2,B1).

La domanda di ammissione a contributo potrà essere presentata, seguendo le modalità specificate nel bando, unicamente attraverso il sistema informativo di progetto a partire dalle 10:00 del 05 Marzo 2015 e non oltre il 31 Dicembre 2015,salvo il caso di esaurimento delle risorse disponibili che sarà comunicato sul sito di Italia Lavoro.

 

 

 

FONTE: Eurokom – Europe Direct, Rete di Informazione

 

 

 

stranieri

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami