Arriva il nuovo Bando Intraprendo per le Startup

lentepubblica.it • 18 Luglio 2016

bando Intraprendo StartupPubblicato il nuovo bando per le startup Intraprendo. Sarà aperto alle micro e piccole medie imprese, agli aspiranti imprenditori, nonché ai liberi professionisti e aspiranti tali. Presentazione dei progetti a partire dalle ore 12.00 del 15 settembre 2016.

 

Finalità e soggetti ammissibili

 

Regione Lombardia intende favorire la nascita di nuove imprese e il rilancio di quelle esistenti riducendo il tasso di mortalità e accrescendo le opportunità per la loro affermazione sul mercato. Possono presentare domanda i soggetti che hanno i seguenti requisiti al momento della presentazione online della domanda:

 

 

  • essere MPMI iscritte e attive al Registro delle Imprese da non più di 24 mesi;
  • essere aspiranti imprenditori che provvedano entro 90 giorni dal decreto di concessione del contributo ad iscrivere ed attivare nel Registro delle Imprese la Newco.

 

 

Sono ammissibili solo interventi ubicati in Lombardia.

 

 

 

Spese ammissibili

 

Sono considerate ammissibili le spese sostenute dal giorno successivo alla data di presentazione della domanda e sino ai 18 mesi successivi, con importo minimo pari ad almeno 41.700 €.

 

Per la costruzione del budget di progetto è necessario considerare le seguenti voci di spesa e limiti:

 

 

  • nuovo personale contrattualizzato, sino ad un massimo del 30% delle spese ammissibili;
  • acquisto di beni strumentali nuovi o usati o noleggio dei medesimi come hardware, macchinari, impianti, arredi, veicoli commerciali;
  • acquisto di beni immateriali come marchi e brevetti, licenze di produzione di know how, costi di prototipazione;
  • licenze software nel limite massimo del 20% delle spese ammissibili;
  • affitto locali fino ad un massimo di dodici mensilità di canone di locazione;
  • servizi di consulenza non riferiti all’ordinaria amministrazione fino ad un massimo del 25% delle spese totali ammissibili;
  • scorte fino ad un massimo del 10% delle spese totali ammissibili;
  • spese generali forfettarie per un massimo del 15% delle spese di personale ammissibili.

 

 

Il pagamento delle spese deve avvenire tramite bonifico bancario o postale, Sepa/Ri.BA/Rid, assegno, bancomat, carta di credito aziendale accompagnati dall’evidenza della quietanza su conto corrente.

 

 

 

Agevolazione

 

L’entità dell’incentivo è normalmente pari al 60% delle spese ammissibili. Può arrivare al 65% se il progetto:

 

 

  • è presentato da giovani under 35;
  • è presentato da soggetti usciti dal mondo del lavoro over 50;
  • e per progetti ad elevata innovatività.

 

 

L’agevolazione è un mix tra finanziamento agevolato – pari al 90% – e fondo perduto – pari al 10%. Il finanziamento è a tasso 0% con rimborso compreso tra 3 e 7 anni e un pre – ammortamento massimo di 18 mesi. Per la concessione del finanziamento potrebbe essere necessario prestare fideiussione rilasciata da banche o intermediari finanziari iscritti all’albo unico 106 TUB, come i Confidi.  L’incentivo massimo per progetto è pari a 65.000 €.

 

Esempio

 

Progetto con totale spesa ammissibile di 100.000 euro da parte di una start up con tutti soci under 35.  Totale contributo: 65.000 € (pari al 65% di 100.000) che sarà concesso per 58.500 (pari al 90% di 65.000) come finanziamento agevolato e 6.500 (pari al 10% di 65.000) come contributo a fondo perduto. L’agevolazione è concessa in regime de minimis.

 

 

 

Tempistica

 

A partire dalle ore 12.00 del 15 settembre 2016 dal sito www.siage.regione.lombardia.it sarà possibile presentare richiesta di contributo che sarà valutata in base all’ordine cronologico di presentazione delle domande. I progetti valutati positivamente otterranno l’erogazione del contributo in due tranches: una parte pari al 50% come anticipo e l’altra a saldo.

 

Il bando ufficiale è presente sul sito di Regione Lombardia.

 

 

 

Contatti

 

Gli associati possono rivolgersi all’Area Credito e Finanza di Assolombarda per avere maggiori informazioni contattando: Silvia Mangiameli 02/58370.660silvia.mangiameli@assolombarda.it oppure Pierluigi Bertolini 02/58370.703pierluigi.bertolini@assolombarda.it

 

 

 

Il supporto operativo di Assolombarda Servizi

 

Assolombarda ha integrato le proprie attività con quelle della sua società Assolombarda Servizi, che è oggi in grado di fornirvi una consulenza specializzata e tailor made a 360 gradi, dalla scelta degli strumenti più idonei, fino alla presentazione, gestione e rendicontazione dei progetti. Per un supporto operativo contattare: Giulia Podestà 02/58370.701 giulia.podesta@assolombarda.it.

 

 

Fonte: Eurokom - Europe Direct, Rete di Informazione
avatar
  Subscribe  
Notificami