fbpx

Bando Nazionale: progetti di ricerca nel settore elettrico

lentepubblica.it • 17 Ottobre 2014

Finalità:

Con il Bando si intendono finanziare i progetti di ricerca finalizzati all’innovazione tecnica e tecnologica di interesse generale per il settore elettrico di cui all’art. 10, comma 1, del decreto 26 gennaio 2000.

Beneficiari:

Possono inoltrare proposte di progetto ed essere ammessi a beneficiare dei contributi di cui al presente Bando i seguenti soggetti:

-Organismi di ricerca,solo in partecipazione con Grandi imprese e PMI;

-Grandi imprese e PMI, già costituite alla data della presentazione della Proposta di progetto, che esercitano attività dirette alla produzione di beni e/o di servizi, anche di ricerca;

-Raggruppamenti temporanei (RTI) e consorzi ordinari, anche in forma di società.

Campo di Intervento Progetti:

Le Proposte di progetto devono prevedere attività di Ricerca industriale e/o di Sviluppo sperimentale e devono essere finalizzate all’innovazione tecnica e tecnologica di interesse generale per il settore elettrico, in particolare i progetti devono riguardare i seguenti assi prioritari (riportati in dettaglio nel decreto di approvazione del Bando all’articolo 2):

-Produzione di energia elettrica e protezione dell’ambiente;

-Governo, gestione e sviluppo del sistema elettrico nazionale;

-Razionalizzazione e risparmio nell’uso dell’energia elettrica.

Spese Ammissibili:

Sono ammissibili le seguenti tipologie di spesa:

-Costi di esercizio;

-Costo del personale;

-Costi per servizi di consulenza, acquisizione di competenze tecniche,

brevetti;

-Spese generali supplementari (costi indiretti);

-Costi per strumenti, attrezzature e software specifico.

Agevolazioni:

L’intensità del contributo, calcolato in base ai costi ammissibili del Progetto,ammonta al 50% per le attività di Ricerca industriale (RI) e al 25% per le attività di Sviluppo sperimentale (SS).

Presentazione delle domande:

Le Proposte di progettuali,complete di tutta la documentazione richiesta,dovranno essere presentate telematicamente,entro il termine delle 12.00 del 17 Novembre 2014.

 

 

FONTE: Eurokom – Europe Direct, Rete di Ricerca

 

sicurezza energia

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami