fbpx

Bando per Enti, Camere di Commercio e Associazioni per attività promozionali

lentepubblica.it • 10 Settembre 2014

I contributi sono finalizzati a sostenere lo svolgimento di un progetto composto da una o più specifiche attività promozionali, di rilievo nazionale, per l’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese realizzate da Associazioni/Enti/Istituti/Camere di Commercio italo-estere.

Beneficiari:

Potranno usufruirne tutte le Associazioni di categoria maggiormente rappresentative del tessuto imprenditoriale di riferimento a livello nazionale, Enti e Istituti operanti a livello nazionale, nonché le Camere di commercio italo-estere iscritte all’Albo di cui all’articolo 22, comma 1 della legge 29 dicembre 1993, n. 580.

Campo di Intervento Progetti:

Il progetto di internazionalizzazione:

-Deve prevedere esclusivamente iniziative a carattere diffuso. Sono tali quelle   iniziative che coinvolgono in maniera diretta ed indiretta un numero non determinato né determinabile di imprese, senza vantaggi economicamente apprezzabili né per tali imprese né per il soggetto proponente;

-Deve prevedere specifiche attività promozionali, di rilievo nazionale, per l’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese;

-Deve prevedere una spesa ammissibile non inferiore a Euro 100.000,00 e non superiore a Euro 600.000,00.

Spese Ammissibili:

Nell’ambito delle iniziative finanziabili, sono ammissibili le seguenti tipologie di spesa:

-Affitto e allestimento di stand/sale e servizi tecnici connessi;

-Interpretariato, traduzione, servizio hostess, noleggio di attrezzature e strumentazioni;

-Spese per degustazioni con finalità promozionali;

-Brochure, cataloghi, materiale informativo, spot televisivi/radiofonici,pubblicità su social network, banner su siti di terzi o su riviste internazionali, relative al progetto. Sono ammesse le spese per la loro elaborazione, stampa e traduzione esclusivamente in lingua del Paese Obiettivo inglese;

-Spese di viaggio e pernottamento per un massimo di 2 rappresentanti del Soggetto proponente (aereo in classe economica, alloggio in alberghi non superiori a 4 stelle o equivalenti) in occasione degli eventi promozionali previsti nel progetto;

-Spese di viaggio e pernottamento di operatori esteri (aereo in classe economica, alloggio in alberghi non superiori a 4 stelle o equivalenti) in Italia;

-Spese per la realizzazione del sito esclusivamente per le pagine espressamente dedicate al Paese obiettivo con relative spese di traduzione nella lingua del Paese obiettivo o in inglese;

-Onorari per docenti nei limiti massimi previsti dall’Unione Europea e spese di viaggio e pernottamento (aereo in classe economica, alloggio in alberghi non superiori a 4 stelle o equivalenti);

-Ricerca e selezione operatori per incontri b2b;

-Spese generali forfettarie non superiori al 10% del costo totale delle iniziative.

Agevolazioni:

Esso concessa a fondo perduto,non potrà superare il 50% delle spese sostenute e ritenute ammissibili. L’erogazione dei contributi è subordinata all’assegnazione nel pertinente capitolo di bilancio dei relativi fondi da parte del Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Nell’ipotesi in cui la dotazione finanziaria non sia sufficiente a garantire l’erogazione dei contributi nella citata percentuale massima, si procederà alla determinazione dei contributi stessi attraverso il riparto proporzionale delle risorse disponibili.

Presentazione delle domande:

La domanda di contributo, redatta secondo il Modello A allegato al presente nel bando, potrà essere presentata – unitamente agli altri modelli dettagliati nel bando – entro non oltre il 15 Ottobre 2014 al seguente indirizzo:

Ministero dello Sviluppo Economico Direzione Generale

per le Politiche di Internazionalizzazione e

la Promozione degli Scambi

ex Divisione VIII

Viale Boston n. 25

00144 ROMA

La domanda dovrà pervenire in busta chiusa recante l’indicazione:“CONTRIBUTI A ISTITUTI/ ENTI/ASSOCIAZIONI E CAMERE DI COMMERCIO ITALO-ESTERE AI SENSI DEL DM 26/04/2013 – Anno 2015”.

Per l’inoltro via posta e per quello via corriere faranno fede, rispettivamente, la data del timbro postale e la data di consegna allo spedizioniere.

Non saranno accettati plichi consegnati a mano.

 

FONTE: Eurokom – Europe Direct, Rete di Informazione

 

attività commerciali

 

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami