fbpx

Consip: maxi bando da 1,8 miliardi di euro per il Servizio Integrato Energia delle PA

lentepubblica.it • 1 Dicembre 2015

consip servizio integrato energia paLa convenzione, giunta alla quarta edizione, garantisce obiettivi di risparmio energetico, qualità dei servizi ed efficienza gestionale.

 

Consip ha pubblicato oggi la quarta edizione della gara per l’affidamento del Servizio Integrato Energia (SIE) e dei servizi connessi per gli edifici in uso alle Pubbliche Amministrazioni, ad eccezione di quelle sanitarie. La convenzione che verrà aggiudicata prevede l’affidamento ad un unico fornitore del “Servizio Energia”, ovvero di tutte le attività di gestione, conduzione e manutenzione degli impianti di climatizzazione invernale e termici integrati degli edifici pubblici, la fornitura del vettore energetico termico e l’implementazione di interventi di riqualificazione e di efficientamento energetico. Al Servizio Energia è possibile aggiungere i servizi per la gestione, conduzione e manutenzione degli impianti di climatizzazione estiva e degli impianti elettrici, con o senza fornitura di energia elettrica, oltre all’implementazione degli ulteriori interventi di riqualificazione e di efficientamento energetico.

 

La quarta edizione della gara è articolata in 16 lotti geografici del valore complessivo di 1.845 milioni di euro (valore medio annuo di circa 245 milioni di euro), calcolato sull’intera durata dei contratti attuativi (6 o 9 anni a scelta dell’Amministrazione). I lotti saranno attivi per 24 mesi, con possibilità di proroga sino a ulteriori 18 mesi.

 

L’iniziativa fa riferimento a un settore – quello dei “servizi integrati energia” – per il quale la spesa annua della PA (al netto del comparto Sanità) vale 777 mln di euro, che a sua volta rappresenta una fetta ancora limitata della spesa complessiva della PA per il riscaldamento e la fornitura di energia elettrica degli edifici (circa 4,5 miliardi di euro l’anno). La gara si rivolge, dunque, sia alle amministrazioni che comprano già servizi integrati, sia a quelle che ancora acquistano riscaldamento, energia e manutenzione con contratti separati, offrendo loro uno strumento per l’efficientamento dei propri consumi energetici.

 

Con tale convenzione Consip mette a disposizione delle PA un contratto innovativo, perseguendo l’obiettivo del risparmio energetico nel rispetto delle leggi in materia di uso razionale dell’energia e di salvaguardia dell’ambiente attraverso gli strumenti tipici dell’Energy Management. Inoltre, le PA potranno beneficiare di vantaggi quali la presenza di un unico interlocutore per la gestione di diversi servizi energetici e tecnico-manutentivi; una piena disponibilità ed efficienza degli impianti attraverso una manutenzione ordinaria e straordinaria che garantisca il comfort; un quadro conoscitivo completo dei consumi energetici e della consistenza e funzionalità del sistema edificio/impianto.

 

L’iniziativa Servizio Integrato Energia ha vinto nel 2015 il premio “Best Practice Patrimoni Pubblici” nella sezione “Gestione Patrimoni Territoriali” e nel 2014 il premio “European Energy Service Award (EESA)”, nella categoria Best European Energy Service Promoter (Miglior Promotore Europeo dei Servizi Energetici), presentando i risultati ottenuti in termini di efficienza energetica per le Pubbliche Amministrazioni aderenti. I risultati delle prime due convenzioni SIE, ormai concluse, sono estremamente significativi. Attraverso SIE 1 e SIE 2 sono stati attivati oltre 600 contratti, per un valore superiore ai 2 miliardi di euro, che hanno garantito il servizio per circa 13mila edifici della PA.

 

In termini di risparmio energetico e ambientale, l’utilizzo della convenzione ha consentito alle amministrazioni aderenti una riduzione complessiva di circa 78mila TEP (tonnellate equivalenti di petrolio) e minori emissioni di CO2 per 200mila tonnellate. Anche la terza edizione della convenzione, tuttora attiva, sta registrando adesioni più che significative, grazie anche ai consistenti risparmi ottenuti.

 

La quarta edizione della gara, che ha ottenuto il parere favorevole dall’Autorità Garante per la Concorrenza e il Mercato (AGCM), sarà effettuata a procedura aperta e verrà aggiudicata con la modalità dell’offerta economicamente più vantaggiosa, seguendo criteri che privilegiano la qualità e l’economicità dei servizi offerti. Nel Bando, fra i requisiti di partecipazione, sono state introdotte anche misure indirizzate a garantire la più ampia partecipazione degli operatori economici che competono nel settore dei servizi agli immobili e a incentivare la partecipazione da parte delle imprese in forma associata, favorendo di conseguenza la più ampia partecipazione delle piccole e medie imprese del settore.

 

Il termine ultimo per la presentazione delle offerte è fissato per il giorno 8 marzo 2016.

Fonte: CONSIP
avatar
  Subscribe  
Notificami