Procedura per contributi a progetti speciali in materie agricole, alimentari e forestali

lentepubblica.it • 3 Giugno 2015

forestaliFinalità:

 

E’ stata indetta una procedura di selezione volta alla concessione di contributi finalizzati alla realizzazione di progetti speciali, predisposti da Università degli Studi e da altri Enti Pubblici di ricerca in materie agricole, alimentari e forestali.

 

Beneficiari:

 

I soggetti proponenti saranno le Università degli Studi e gli Enti pubblici di ricerca.

 

Verranno ammessi a valutazione i progetti speciali di cui al precedente Art. 1 che sviluppino le seguenti tematiche:

 

– Valorizzazione del marchio nazionale dell’agriturismo italiano, anche attraverso la definizione del relativo repertorio nazionale e la divulgazione delle informazioni;

 

-Valorizzazione del paesaggio rurale storico italiano;

 

-Miglioramento della efficienza nella gestione della risorsa idrica e qualità delle acque;

 

-Salvaguardia della biodiversità animale, del benessere animale e/o proposte volte al miglioramento dei servizi per l’assistenza tecnica specialistica agli allevatori italiani;

 

-Uso sostenibile dei presidi fitosanitari e zooprofilattici, dei nutrienti di natura biotica e abiotica nonché dello sviluppo di tecniche analitiche per la identificazione di sostanze xenobiotiche;

 

-Sviluppo di progetti di ricerca coordinati tra strutture di ricerca e soggetti che rappresentino le necessità delle imprese per la produzione di alimenti di qualità;

 

-Sperimentazione di strutture, metodi e strumenti di supporto al trasferimento di conoscenze;

 

-Produzione e miglioramento qualitativo della biomassa agroforestale.

 

Saranno ammissibili le seguenti tipologie di spesa:

 

-Attrezzature tecnico/scientifiche (macchine agricole) ed altro materiale inventariabile;

 

-Spese per materiale di consumo (destinato a colture, allevamenti, macchine, laboratori e serre, escluso materiale durevole e inventariabile);

 

-Spese per attività esterne;

 

-Spese per il personale;

 

-Spese generali.

 

Stanziamento/Finanziamento:

 

Il contributo, nel limite massimo del 95% dei costi approvati, verrà concesso con apposito Decreto Direttoriale, previa accettazione del soggetto beneficiario. Nella nota di accettazione da parte del soggetto beneficiario potrà essere richiesta un’anticipazione, nella misura massima del 50% del contributo stesso, erogabile in base alle risorse di cassa disponibili.

 

Le proposte progettuali dovranno essere presentate al Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali – Direzione Generale dello Sviluppo Rurale, entro quaranta giorni dalla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n.121 del 27-5-2015 del decreto, seguendo una delle seguenti modalità specificate nel decreto.

 

Link:

 

https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/8679

Fonte: Eurokom, Europe Direct - Rete di Informazione
avatar
  Subscribe  
Notificami