fbpx

INTERREG MED: 1° bando per progetti modulari

lentepubblica.it • 30 Settembre 2015

interreg med 2Puntuale come da calendario programmato, si è aperto lo scorso 1° settembre, il primo bando per progetti modulari sul programma di cooperazione transnazionale INTERREG MED (Interreg V B – Mediterranean cooperation project).

 

Il programma, che ha l’obiettivo di promuovere la crescita sostenibile nell’area mediterranea rafforzando idee e pratiche innovative e l’uso ragionevole delle risorse e sostenendo l’integrazione sociale, riguarda 57 regioni di 10 diversi Stati membri UE e 3 Paesi candidati, che si affacciano sul Mediterraneo da nord, dalla Grecia alla Spagna meridionale e ad alcune regioni del Portogallo (per l’Italia sono ammissibili tutte le regioni tranne il Trentino Alto Adige).

 

Come avevamo anticipato il bando, riguarda i progetti modulari relativi ad alcuni obiettivi specifici dei primi tre assi del programma, che sono:

 

ASSE 1. Promuovere le capacità  d’innovazione delle regioni MED per una crescita intelligente e sostenibile

 

ASSE 2. Favorire le strategie a basse emissione di carbonio e l’efficacia energetica in specifici territori Med: città, isole e territori remoti

 

ASSE 3. Proteggere e promuovere le risorse naturali e culturali del Mediterraneo

 

I progetti modulari sono composti da uno o più dei seguenti tipi di moduli:

 

M1. Studio,

 

M2. Verifica (testing),

 

M3. Capitalizzazione.

 

Le proposte progettuali possono riguardare uno solo dei tre moduli oppure più moduli, nelle seguenti combinazioni: M1+M2: Studio e verifica; M2+M3: verifica e capitalizzazione; M1+M2+M3: progetti integrati.

 

Il Budget disponibile per il bando ammonta a circa 75 milioni di euro, ai quali si aggiungono i fondi IPA che permettono la partecipazione al programma da parte dei paesi candidati), secondo la seguente ripartizione:

 

Asse 1: 24,3 milioni di fondi FESR (più 1,075 milioni di euro di fondi IPA).

 

Asse 2: 27 milioni di fondi FESR (più 1,090 milioni di euro di fondi IPA).

 

Asse 3: 25,15 milioni di fondi FESR (più 1,010 milioni di fondi IPA)

 

Le proposte progettuali devono essere inviate attraverso il sistema elettronico Sinergie CTE. Al fine di organizzarsi al meglio rispetto alle proposte progettuali che arriveranno, il Segretariato Congiunto del programma invita i soggetti che hanno intenzione di inviare i loro progetti a iscriversi al sistema Sinergie CTE entro il mese di settembre (l’iscrizione resterà comunque possibile anche dopo).

 

La scadenza per l’invio delle proposte progettuali è stata confermata al 2 novembre 2015.

Fonte: Europa Facile - Agenda Bandi
avatar
  Subscribe  
Notificami