Online la nuova banca dati dei Consulenti Pubblici

lentepubblica.it • 30 Giugno 2017

consulenti pubblici banca datiIl Ministero per la semplificazione e la Pubblica amministrazione comunica che è online la nuova banca dati dei Consulenti Pubblici, come previsto dal decreto trasparenza, così come modificato dal d.lgs.97/2016 (FOIA, art.9-bis).


 

Il sito www.consulentipubblici.gov.it rende pubblici i dati relativi agli incarichi a consulenti e a dipendenti pubblici che le amministrazioni, in piena autonomia e sotto la propria responsabilità, inseriscono nella banca dati Anagrafe delle prestazioni del Dipartimento delle funzione pubblica. Viene così concentrata in un unico punto di accesso la pubblicazione dei dati rendendone più agevole la consultazione da parte dei cittadini.

 

I dati presenti sono relativi agli incarichi conferiti nel 2016 e nel 2017, progressivamente sarà estesa la visibilità agli anni 2015 e 2014.

 

Le istruzioni per inserire nella propria sezione “Amministrazione trasparente” il link ipertestuale agli incarichi conferiti da ciascuna PA, sono disponibili nella sezione riservata alle amministrazioni pubbliche.

 

Scopo del sito è quello di pubblicare i dati che il Dipartimento della Funzione Pubblica acquisisce tramite la banca dati Anagrafe delle prestazioni del sistema Perla PA. I dati resi pubblici sono relativi a:

 

  • CCE incarichi conferiti a consulenti e collaboratori esterni alla pubblica amministrazione.
  • DIP incarichi conferiti e autorizzati ai dipendenti della pubblica amministrazione.

 

Si ricorda alle pubbliche amministrazioni di effettuare una puntuale verifica dei dati comunicati, ponendo particolare attenzione all’ esatta e completa compilazione dei dati mancanti e alla congruenza fra dati (con particolare riferimento sia alle data di inizio e fine incarico che all’ammontare del compenso previsto/ presunto dell’incarico (da contratto) e all’ammontare del compenso erogato).

 

Si invitano inoltre le amministrazioni ad eliminare eventuali incarichi duplicati, ricordando che gli incarichi autorizzati o conferiti ai dipendenti vanno comunicati, come da normativa, dalla pubblica amministrazione di appartenenza del dipendente stesso.

 

Si rammenta inoltre che prima di richiede la cessazione di una pubblica amministrazione, la stessa deve avere cura di verificare che non siano presenti incarichi a saldo =NO; in caso contrario la pubblica amministrazione non potrà essere cessata.

Fonte: ASFEL - Associazione Servizi Finanziari degli Enti Locali
avatar
  Subscribe  
Notificami