fbpx

Cesena in prima fila nella progettazione del software destinato a controllare i consumi energetici delle città europee

lentepubblica.it • 15 Aprile 2014

C’è anche un po’ di Cesena nel software che servirà per verificare ed ottimizzare i consumi energetici delle città europee. Infatti, grazie al supporto tecnico di Energie per la città, il Comune di Cesena ha contribuito alla progettazione del sistema ICT per il monitoraggio del Piano Energetico Comunale e una migliore pianificare le strategie energetiche, nell’ambito del progetto europeo Citines. Partito nell’ottobre 2011 con la partecipazione di 11 enti ed istituzioni di Italia, Francia, Austria, Turchia e Portogallo, fra cui, appunto, Cesena, il progetto Citines ha goduto di un contributo europeo di 2.024.968 di euro, di cui 71.490 arrivati direttamente a Cesena. Il progetto si è appena concluso e a giugno i risultati del progetto verranno presentati ai referenti della Commissione Europea durante l’ultimo Meeting di progetto a Bruxelles.

In pratica, il software Citines consente di simulare e valutare le azioni del Piano energetico in termini di performance energetica e di costi e di considerare, in sede di pianificazione, le possibili alternative in materia di fonti di energia e di sistemi di distribuzione, in modo da ottimizzare la strategia energetica dei grandi complessi urbani e produttivi. In futuro sarà quindi un utile strumento di supporto alle decisioni di pianificazione urbana.

In particolare, il software permette di:

  • effettuare un’analisi quantitativa/qualitativa delle singole azioni del Piano Energetico
  • valutare l’efficacia delle azioni per il raggiungimento degli obiettivi al 2020 (per es. in termini di riduzione di Co2 e di costi);
  • simulare l’impatto a lungo termine di queste azioni sul territorio e, di conseguenza, adattare il contenuto del Piano;
  • migliorare lo scambio interno di dati energetici attraverso la creazione di banche dati comuni;
  • aumentare la conoscenza sui dati energetici del territorio: per esempio, la stima di quanto costa la riduzione 1t di CO2 attraverso una specifica azione ha consentito al Comune di valutare quali azioni renderanno possibile la riduzione delle emissioni al minimo costo;
  • comunicare ai cittadini i risultati ottenuti attraverso la pubblicazione di grafici nel web.

All’interno del proprio Piano Energetico, il Comune di Cesena ha scelto il seguente obiettivo: riduzione del 20% delle emissioni procapite, calcolate rispetto l’anno di riferimento 1995. L’obiettivo così definito, quantificato per il Comune di Cesena, è ridurre entro il 2020 le emissioni procapite a 2.923 tonnellate di CO2. Questo si traduce, in termini assoluti, in una riduzione di 130 mila tonnellate rispetto alla proiezione delle emissioni al 2020 senza intervento alcuno.

Dai primi risultati della sperimentazione con il software Citines, risulta che grazie alle azioni integrate messe in pratica in questi anni ci stiamo avvicinando all’obiettivo di riduzione: nel 2012 il Comune ha già ridotto le emissioni di CO2 di ben 23.880 ton CO2 rispetto all’anno 2010
Inoltre, la potenza complessiva degli impianti fotovoltaici installati su tutto il territorio comunale è già pari a 43,355 kWp, rispetto ad un obiettivo al 2020 pari a 61 MWp.
Ciò significa che attualmente il Comune ha già realizzato più della metà dell’obiettivo prefissato al 2020.

FONTE: Comune di Cesena

energia 2

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami