fbpx

Il consorzio Impact lancia la prima Open Call per accelerare le startup dell’Internet Mobile

lentepubblica.it • 30 Settembre 2014

Il consorzio di acceleratori guidato da b-ventures lancia la prima Open Call per accelerare almeno 20 nuove imprese nel settore dell’internet di mobilità. In palio 2 milioni di finanziamenti complessivi e un programma di accelerazione di 6 mesi con mentoring di esperti a livello mondiale. Ci si può candidare fino al 7 novembre

Impact, il consorzio di acceleratori d’impresa rivolto al settore del mobile internet guidato da b-ventures (il programma di accelerazione di Buongiorno), lancia la sua prima Open Call dal valore di due milioni di euro per selezionare 20 startup con idee e progetti innovativi relativi all’uso di internet di mobilità.

L’obiettivo di Impact, a cui partecipano anche IsdiSeaya Ventures e Teknologiudviking, è quello di accelerare startup che sviluppino mobile app o modelli di business basati sulla mobilità in molteplici ambiti, come la comunicazione, video, media e advertising; oltre che design, educazione, entertainment, e-commerce, dispositivi periferici, connected tv, infrastrutture, sicurezza, finanza, smart city e social network.

Le startup interessate devono sviluppare i loro prodotti o servizi sfruttando la tecnologia Fiware, un open set di internet basato su tecnologie sviluppate nelle fasi precedenti del programma Fiware. Impact, infatti, è uno dei 16 progetti finanziati dal “Seventh Framework Programme of the European Union” nell’ambito FP7-2013 – ICT – FI, per contribuire alla promozione e alla rapida adozione della tecnologia Fiware.

Impact ricerca due tipi d’impresa da accelerare:

  • imprese in fase di startup: progetti con un prototipo già disponibile, valutate meno di un milione di euro, con almeno due fondatori che lavorano a tempo pieno sul progetto e la previsione di lancio sul mercato in meno di sei mesi.
  • imprese in fase di crescita: le aziende già presenti sul mercato da meno di sette anni con fatturato inferiore a due milioni di euro, dove i fondatori ancora possiedono il 51% del capitale, in grado di fornire indicatori che dimostrino il potenziale di crescita. L’obiettivo è la globalizzazione e/o il consolidamento del business.

Le proposte devono essere presentate entro il 7 novembre alle 15 sulla piattaforma Funding Box. I candidati con le proposte più innovative e a crescita elevata riceveranno una media di 100 mila euro per progetto (90 mila euro di fondi e 10 mila euro in servizi) da implementare con un mentoring e un programma di training specializzato di sei mesi.

In aggiunta, Impact offrirà ai progetti più interessanti un’ulteriore fase di investimento dopo i sei mesi del processo di accelerazione che consente l’accesso privilegiato ai programmi dei membri del consorzio Impact, fornendo loro fino a 250 mila euro in aggiunta al finanziamento Ue, in cambio del 10% del capitale con un sconto del 25% pre-definito al valore di mercato.

Impact potrà erogare fino a 6,4 milioni di euro a 64 startup (100 mila euro a ciascuna startup), che verranno selezionate attraverso tre Open Call: la prima è quella partita il 29 settembre, le seguenti si svolgeranno a maggio e a ottobre 2015.

Tutte le informazioni per inviare la propria proposta sono disponibili sui siti di Impact e Funding Box.

Ecco chi sono i membri di Impact

Buongiorno, la società che guida il consorzio, è una multinazionale fondata nel 1999 che opera nel mobile internet e sviluppa applicazioni e soluzioni di pagamento mobile per operatori telefonici e OTT. Si basa su un team di 600 professionisti e ha connessioni dirette con oltre 130 operatori telefonici in 25 Paesi. Nel luglio del 2012, in seguito alla conclusione dell’offerta pubblica di acquisto, Buongiorno è diventata un’azienda interamente controllata da NTT Docomo, società che si occupa di servizi integrati rivolti alla mobilità. b-ventures è l’incubatore di startup di Buongiorno nato nel 2013 e ha al suo attivo l’accelerazione di 10 nuove imprese.

Isdi (Instituto Superior para el Desarrollo de Internet), è una business school “internet only” specializzata nel settore digitale: è la prima del genere in Spagna e Messico ed è stata fondata da dirigenti di grandi internet company.

Seaya Ventures è una società di venture capital fondata a Madrid nel 2013. Investe nelle fasi iniziali e di crescita di business legati a internet in Spagna e Messico. Cerca di investire in aziende innovative che necessitano di crescita o capitale di espansione per espandersi nel proprio mercato di riferimento. Beatriz González e Michael Kleindl sono i partner fondatori.

Teknologiudviking è una società di consulenza danese specializzata nell’individuare finanziamenti pubblici per la ricerca e lo sviluppo di progetti di tecnologia avanzata e di facilitare potenziali partner delle startup, nonché centri di ricerca per agevolare l’espansione globale. Ha una lunga esperienza nella gestione e nel monitoraggio delle open call nelle iniziative pubbliche online.

 

 

FONTE: Economy UP (www.economyup.it)

 

Start-Up Concept

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami