Piano Crescita Digitale: disponibile online lo stato della situazione

lentepubblica.it • 2 Dicembre 2015

leggeCon il monitoraggio dei progetti di Crescita Digitale l’AgID intende comunicare lo stato dell’arte e le proiezioni future dei progetti coordinati dall’Agenzia a favore di cittadini, imprese e PA. Predisposto inoltre un toolkit su requisiti e adempimenti necessari per l’adesione ai singoli progetti da parte delle PA.

 

Ciascun progetto è descritto da indicatori che forniscono dati e cifre sullo stato di avanzamento; per alcuni è inoltre disponibile una “timeline” che ne illustra le milestone future necessarie all’implementazione e alla piena entrata a regime.

 

A supporto del monitoraggio, l’Agenzia ha pubblicato inoltre il toolkit “Verso Italia Login” con l’obiettivo di riepilogare ed esemplificare, raccogliendoli in un’unica pagina, requisiti e adempimenti cui le pubbliche amministrazioni devono uniformarsi per aderire ai singoli progetti e implementarne i servizi correlati.

 

Ad esempio, le PA per erogare i propri servizi attraverso SPID, dovranno:

 

  • dotarsi di un sistema di identity access management (IAM) che supporta lo standard SAML 2.0;

 

  • ove fosse necessario, classificare i servizi erogati in modo da adottare la granularità prevista in SPID;

 

  • predisporsi alla gestione delle sessioni secondo le modalità previste da SPID;
    adattare la grafica del sito in osservanza ai pattern e agli stili previsti da SPID.

 

La Coalizione per le Competenze digitali è lo strumento principale della Strategia per la crescita digitale per il sostegno alle iniziative di alfabetizzazione digitale del paese. Attraverso la piattaforma Competenze Digitali, AgID promuove e supporta i progetti sulle competenze digitali attivi sul territorio nazionale, creando una rete di condivisione e di valorizzazione per il successo delle iniziative e per l’impostazione di nuovi progetti e di nuove partnership.

 

Infine, l’adesione al Nodo dei Pagamenti-SPC (la piattaforma tecnologica che assicura l’interoperabilità tra pubbliche amministrazioni e Prestatori di Servizi di Pagamento) avviene con procedure e modalità definite da AgID e disciplinate nelle Linee Guida dei pagamenti elettronici.

 

L’adesione al Nodo dei Pagamenti può avvenire in modalità diretta o indiretta (tramite intermediari tecnologici). L’iter di adesione è differenziato a seconda che il soggetto aderente sia una Pubblica Amministrazione o un gestore di pubblici servizi oppure un Prestatore di Servizi di Pagamento.

Fonte: AGID - Agenzia per l'Italia Digitale
avatar
  Subscribe  
Notificami