fbpx

Commissione UE: adottato piano Governance e Capacità Istituzionale

lentepubblica.it • 3 Marzo 2015

Con  Decisione C(2015) 1343 del 23 febbraio la Commissione europea ha adottato il Programma Operativo Nazionale Governance e Capacità Istituzionale.

Si tratta dello strumento che – nel ciclo di programmazione 2014-2020 – contribuirà agli obiettivi della Strategia dell’Unione per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva attraverso interventi di rafforzamento della capacità amministrativa e istituzionale, di modernizzazione della PA nonché miglioramento della governance multilivello nei programmi di investimento pubblico.

Oltre 827 milioni di euro di dotazione finanziaria, comprensiva di risorse comunitarie – provenienti dal Fondo Sociale europeo e dal Fondo europeo di sviluppo regionale – e di risorse pubbliche nazionali, con una percentuale di cofinanziamento del sostegno comunitario pari al 70,52% del totale disponibile.

Due gli Obiettivi tematici di riferimento:

–      OT 11 (FESR – FSE) Rafforzare la capacità istituzionale delle autorità pubbliche e delle parti interessate e un’amministrazione pubblica Efficiente

–      OT 2 (FESR) Migliorare l’accesso alle Tecnologie dell’informazione e della comunicazione, nonché l’impiego e la qualità delle medesime

Il Programma, rivolto all’intero territorio nazionale, sarà focalizzato su 4 Assi di intervento:

Asse I – E’volto alla modernizzazione della pubblica amministrazione ed all’implementazione delle misure di riforma amministrativa introdotte per  migliorare la gestione del personale e della dirigenza pubblica, riorganizzare  le strutture dell’amministrazione  statale, anche sulla base della riforma degli enti locali, e migliorare l’efficacia dei sistemi di management. Inoltre,  l’Asse I supporterà le PA nella riduzione degli oneri regolatori, nella semplificazione dei processi e dell’accesso ai servizi; investirà sul rafforzamento del sistema giudiziario, sull’aumento della trasparenza e dell’accesso ai dati nel quadro delle politiche di open government, nonché sullo sviluppo delle competenze digitali.

Asse II – Interviene in chiave integrata con le azioni previste in Asse I e in linea con la Strategia per la Crescita Digitale, per la digitalizzazione delle amministrazioni pubbliche, attraverso la razionalizzazione dell’infrastruttura ICT, la diffusione dei servizi online, nonché attraverso  lo sviluppo degli open data per favorire la loro valorizzazione economica, la trasparenza e la partecipazione.

Asse III – Finalizzato al rafforzamento della governance multilivello nei Programmi di investimento pubblico con particolare riferimento al potenziamento della capacità istituzionale nell’implementazione delle politiche sostenute dal Fesr (Obiettivi tematici 1-7) anche a partire da specifici fabbisogni emergenti dai Piani di Rafforzamento Amministrativo (PRA)

Asse IV – Un Asse di “assistenza tecnica” per assicurare da un lato le azioni di supporto alla gestione del Programma, dall’altro le azioni di supporto al coordinamento dell’Accordo di Partenariato.

 

 

 

 

FONTE: Ministro per la Pubblica Amministrazione e la Semplificazione

 

 

 

 

fisco, piattaforma, raee, commissione

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami