fbpx

Come sarà rimodellata la quotidianità dall’Internet of Things?

lentepubblica.it • 23 Luglio 2015

internet, servizi telematiciAlla fine del 2014 il numero di device mobili connessi ad Internet ha superato la quantità di persone presenti sulla terra e nel 2019 ci saranno circa 11,5 miliardi di dispositivi mobili connessi alla rete, pari a 1,5 a persona (Cisco Visual Networking Index: Global Mobile Data Traffic Forecast Update, 2014–2019). Queste cifre dipingono un quadro molto interessante per le aziende di telecomunicazioni, uno scenario che continua a modellare le prospettive di sviluppo tecnologico e socio-economico.

 

Il mercato è dinamico, la clientela è sempre più esigente e diversificata. Informazione, tempo libero, comunicazione sui Social, sicurezza, lavoro: viviamo in un mondo sempre più connesso dove si registra una crescente presenza di clienti “data hungry” e “always on” su più dispositivi: Smartphone e Tablet, ma anche Smart Device. Riconoscendo e anticipando questi trend, Wind ha deciso di continuare a investire nell’innovazione con un concept dedicato all’Internet of Thingse un modo nuovo di parlare alle persone per vivere la tecnologia giorno dopo giorno.

 

Con il nuovo brand Digital Home&Life, Wind si attesta come la prima azienda di tlc in Italia a offrire smart-devices in-store e nello shop online. La gamma Digital Home&Life è suddivisa in 4 categorie: Smartwatch, per avere a portata di mano tutte le informazioni di cui si ha bisogno; Wellness, per monitorare lo stato di salute e fornire energia e potenza alle proprie giornate; Music, per godere sempre e ovunque della propria colonna sonora preferita; Smart Home, per avere gli ultimi accessori della domotica e controllare la casa da remoto.

 

Wind ha deciso di posizionarsi, con Digital Home&Life, in un mercato nuovo e ad alto potenziale: nei punti vendita è, infatti, presente una gamma di accessori tecnologici in un ambiente dedicato, sensoriale, accogliente ed innovativo, nel quale i clienti possono interagire con i prodotti e testarne le funzionalità grazie al personale che, in veste di ‘consulente’, li guida nella scelta di un’articolata serie di soluzioni tecnologicamente avanzate.

Fonte: Agenda Digitale (www.agendadigitale.eu) - articolo di Marco Frattini
avatar
  Subscribe  
Notificami