fbpx

Mercato elettronico della PA: dal 12 maggio obbligatoria la firma digitale

lentepubblica.it • 2 Maggio 2014

Con l’obiettivo di proseguire sulla strada della dematerializzazione delle procedure e della semplificazione operativa, da lunedì 12 maggio p.v. le attività negoziali sulla piattaforma di e-procurement potranno essere effettuate solo da utenti in possesso di Firma Digitale.

Il Mercato Elettronico della P.A., gli Accordi quadro e il Sistema dinamico di acquisizione hanno previsto, sin dal loro avvio, l’utilizzo della firma digitale sia per le Amministrazioni, sia per le imprese. Solo il sistema delle Convenzioni consente ancora, alle Amministrazioni prive di firma digitale, l’acquisto con invio dell’ordinativo di fornitura, firmato in forma autografa, via fax.

A partire dal 12 maggio, tale possibilità viene meno e il fornitore sarà tenuto a dare seguito esclusivamente agli ordini ricevuti on line con firma digitale. Inoltre, tutte le utenze che alla data risulteranno ancora non adeguate saranno disabilitate da sistema, in quanto non più idonee a operare.

È necessario, quindi, che tutte le Amministrazioni non in possesso di firma digitale provvedano a dotarsi dell’apposito kit e successivamente a modificare il proprio profilo di utenza sul sistema.

Per modificare il proprio profilo è necessario selezionare la funzione Modifica abilitazione dal Cruscotto della propria Area personale e, successivamente, il profilo di Punto Ordinante. In tale sezione è possibile, quindi, modificare l’indicazione del possesso della firma digitale e, per concludere la procedura, è necessario fare il download del documento in formato pdf, firmarlo digitalmente e ricaricarlo a sistema. La modifica sarà operativa a partire dalla ricezione dell’e-mail di conferma.

FONTE: www.acquistinretepa.it (Portale degli acquisti della Pubblica Amministrazione)

digitale 3

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami