PA: modalità e termini per l’adesione al sistema SPID

lentepubblica.it • 27 Settembre 2015

pa digitale SPIDL’Agenzia per l’Italia Digitale, sul sito istituzionale, comunica che lunedì 21 settembre, presso il Dipartimento della Funzione Pubblica, si è svolto l’incontro tra AgID e le amministrazioni centrali, finalizzato a garantire la diffusione e il coordinamento per una rapida implementazione del Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) e della strategia di crescita digitale. L’Agenzia per l’Italia Digitale ha incontrato le Amministrazioni Centrali dunque per coordinare l’avvio del sistema SPID e condividere altre attività legate alla strategia di crescita digitale.

 

Il 15 settembre 2015 è partito infatti l’accreditamento degli Identity Provider SPID. Dopo l’iscrizione al registro SPID del primo soggetto accreditato, le PA avranno 24 mesi di tempo per abbandonare gli attuali sistemi d’identificazione degli utenti dei servizi online e consentire l’accesso tramite SPID.

 

Tutte le pubbliche amministrazioni dovranno inoltre aderire alla piattaforma “Pago PA” entro il 31 dicembre 2015.

 

Entro il 31/12/2015 le PA sono obbligate ad aderire alla piattaforma nodo dei pagamenti e a programmare le attività di implementazione dei servizi.

 

Nel percorso di attuazione della strategia per la crescita digitale il sistema dei pagamenti elettronici pago PA rappresenta un progetto strategico che consente a cittadini ed imprese di eseguire pagamenti in modalità elettronica scegliendo liberamente il prestatore di servizio, gli strumenti di pagamento e il canale tecnologico preferito, e alle pubbliche amministrazioni di velocizzare la riscossione dei crediti (esito in tempo reale e riconciliazione certa ed automatica), ridurre i costi e uniformare i servizi agli utenti.

 

Le pubbliche amministrazioni sono obbligate per legge ad aderire al sistema e a programmare le attività di implementazione dei servizi entro il 31 dicembre 2015 (come da documento “Linee Guida per l’effettuazione dei pagamenti elettronici a favore delle pubbliche amministrazioni e dei gestori di pubblici servizi” GU N. 31 del 7 febbraio 2014).

 

Considerando il numero delle amministrazioni coinvolte e dei relativi servizi, il completamento dell’attivazione di questi – in coerenza con il piano di crescita digitale – dovrà avvenire entro dicembre 2016.

 

L’AgiD a sostegno dell’iniziativa pagoPA ha avviato, in collaborazione con le pubbliche amministrazioni e altri soggetti istituzionali, attività di diffusione del Sistema (scadenze, benefici, adempimenti, servizi prioritari), aggiornamento della programmazione di adesione ed attivazione territoriale: sono stati già effettuati incontri con le regioni e le amministrazioni centrali, sono in programmazione ulteriori riunioni con le città metropolitane, i beneficiari del sistema (associazioni di categoria di imprese e cittadini) , i PSP e gli operatori ICT.

Fonte: AGID - Agenzia per l'Italia Digitale
avatar
  Subscribe  
Notificami