fbpx

Parte il servizio di supporto alla fatturazione elettronica per gli acquisti della PA

lentepubblica.it • 4 Febbraio 2014

Il nuovo servizio, gratuito per i fornitori della Pubblica Amministrazione centrale, e’ volto a promuovere la diffusione della fatturazione elettronica – da giugno 2014 obbligatoria nei confronti di Ministeri, Agenzie fiscali ed Enti nazionali di previdenza.

Nell’ambito delle iniziative del Governo finalizzate a migliorare i tempi di pagamento dei debiti commerciali da parte delle pubbliche amministrazioni, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha reso disponibile da oggi il servizio di supporto alla fatturazione elettronica per tutte le piccole e medie imprese (PMI) abilitate al Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MEPA).
Si tratta di un importante contributo all’adozione della fatturazione elettronica che – insieme all’anagrafe nazionale della popolazione residente e all’identità digitale – rappresenta uno dei tre progetti individuati come prioritari dal Commissario di Governo per l’attuazione dell’Agenda digitale, Francesco Caio.
Oggi intanto è stata emessa la prima fattura elettronica destinata alla Pubblica Amministrazione centrale da parte di una societa’ partecipata dal Mef e cinque fornitori hanno già aderito al supporto offerto sul MEPA.
Il nuovo servizio, nell’ambito del Programma di razionalizzazione degli acquisti sul portale www.acquistinretepa.it e più in generale nel contesto delle iniziative volte a smaltire il debito pregresso delle pubbliche amministrazioni e a ridurre i tempi di pagamento dei debiti commerciali, è totalmente gratuito: le piccole e medie imprese fornitrici della PA centrale potranno generare, trasmettere e conservare le fatture elettroniche nel formato previsto dal Sistema di interscambio ai sensi del DM 55 del 3 aprile 2013.
Il servizio fornisce quindi supporto operativo alle PMI per l’assolvimento degli obblighi di legge in tema di fatturazione elettronica, e si inserisce nel quadro di una più ampia azione orientata alla digitalizzazione di tutte le fasi di esecuzione degli appalti pubblici.
La platea dei potenziali utilizzatori del servizio è molto vasta considerato che il MEPA, nel 2013, è stato utilizzato da oltre 24.000 pubblici funzionari che hanno sviluppato, con più di 21.000 fornitori della PA, un volume di acquisti di oltre 900 milioni di euro, concludendo on line più di 335.000 contratti.
Indispensabile, per poter fruire del nuovo servizio, sia per l’adesione che per l’invio e la ricezione delle fatture, è l’utilizzo della firma digitale, già impiegata nelle quotidiane attività di funzionamento del MEPA.
Tra gli effetti della fatturazione elettronica, una maggiore efficienza di Ministeri, Agenzie fiscali ed Enti nazionali di previdenza che, a partire dal 6 giugno 2014, non potranno più accettare fatture emesse o trasmesse in forma cartacea. Inoltre la fatturazione elettronica consentirà al Ministero dell’Economia e delle Finanze il monitoraggio dell’evoluzione dello stock del debito e dei tempi di pagamento delle amministrazioni centrali, così da poter assumere tutte le iniziative necessarie a imporre il rispetto dei termini di pagamento previsti dalla normativa europea.

FONTE: Ministero dell’economia

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami