fbpx

Procedure più semplici per PIN su siti Agenzia delle Entrate e INPS

lentepubblica.it • 2 Aprile 2015

pin-inpsIl codice per accedere a Fisconline può essere richiesto via web, per telefono o in un qualsiasi ufficio territoriale delle Entrate. Per la Certificazione unica, invece, i pensionati possono collegarsi al sito istituzionale dell’Inps, se dotati di pin, oppure rivolgersi a patronati, Caf e intermediari autorizzati.
Tutte le informazioni in un comunicato congiunto di Agenzia delle Entrate e Inps.

 

Servizi telematici delle Entrate: si accede con un click

 

Per ottenere il pin personale e la password di primo accesso a Fisconline e, quindi, poter utilizzare i servizi telematici dell’Agenzia (730 precompilato compreso), l’iter, completamente gratuito, non presenta alcuna difficoltà.

 

Si può procedere con una delle seguenti modalità: via web, per telefono o recandosi presso un qualsiasi ufficio territoriale delle Entrate; tutte le strade possono essere percorse o dal diretto interessato o da un suo delegato.

 

Se ci si reca in prima persona in un ufficio dell’Agenzia, presentata la richiesta, si ottiene la password per effettuare il primo accesso e la parte iniziale del pin; quella che completa il codice può essere immediatamente “scaricata” via internet.

 

Se invece il pin viene richiesto on line, per telefono o tramite un delegato, la prima parte del codice è rilasciata “a vista” mentre la seconda, unitamente alla password di primo accesso, arriva per posta, entro pochi giorni, al domicilio del contribuente che risulta in Anagrafe tributaria.

 

Certificazione unica dei redditi per i pensionati Inps

 

Per quanto riguarda la Certificazione unica, necessaria per la presentazione della dichiarazione dei redditi, i pensionati già in possesso del codice pin rilasciato dall’Inps (ma anche coloro che nel 2014 hanno ottenuto una prestazione di sostegno al reddito, come cassintegrati e disoccupati) possono riceverla collegandosi al sito dell’Istituto previdenziale. La procedura è semplice: dal box “servizi online”, con un click alla voce “servizi al cittadino”, si apre una maschera in cui inserire le proprie credenziali e, una volta acceduti, è possibile visualizzare e stampare il modello Cu. In alternativa, la Certificazione unica può essere richiesta, sempre a costo zero, presso i patronati.

 

Anche Caf e altri intermediari autorizzati possono rilasciarla, ma alcuni lo fanno a pagamento. I Caf che appartengono alla Consulta nazionale prestano il servizio gratuitamente.

Fonte: Fisco Oggi, Rivista Telematica dell'Agenzia delle Entrate - articolo di Lilia Chini
avatar
  Subscribe  
Notificami