fbpx

Responsabili prevenzione della corruzione: prorogata relazione annuale

lentepubblica.it • 6 Dicembre 2016

lotta corruzioneI Responsabili della Prevenzione della corruzione (RPC) hanno tempo fino al 16 gennaio 2017 per pubblicare la Relazione annuale nella sezione ‘amministrazione trasparente’ dei siti internet istituzionali. Il provvedimento, disposto con il Comunicato del Presidente del 5 dicembre 2016, si è reso necessario a seguito delle richieste di chiarimento pervenute all’Autorità, e per consentire ai RPC di svolgere adeguatamente tutte le attività connesse alla predisposizione dei Piani di Prevenzione della corruzione entro il 31 gennaio 2017.

 

Tenuto conto delle richieste di chiarimento pervenute e per consentire ai Responsabili della Prevenzione della corruzione (RPC) di svolgere adeguatamente tutte le attività connesse alla predisposizione dei Piani di Prevenzione della corruzione entro il 31 gennaio 2017, l’Autorità ha valutato opportuno prorogare al 16 gennaio 2017 il termine ultimo per la predisposizione e la pubblicazione della Relazione annuale che i RPC sono tenuti ad elaborare ai sensi dell’art. 1 co. 14 della legge 190/2012.

 

Di seguito è pubblicata la scheda che i Responsabili della prevenzione della corruzione sono tenuti a compilare per la predisposizione della relazione prevista all’art. 1, comma 14, della legge n. 190/2012 sull’efficacia delle misure di prevenzione definite nei Piani triennali di prevenzione della corruzione. Rispetto alla scheda pubblicata nel 2015, l’Autorità non ha apportato modifiche, pertanto, la struttura del documento è rimasta invariata.

 

La scheda è rivolta anche alle società, agli enti di diritto privato in controllo pubblico e agli enti pubblici economici che la utilizzano, per quanto compatibile, con riferimento alle misure anticorruzione adottate.

 

Ricordiamo nuovamente, per concludere, che la Relazione dovrà essere pubblicata esclusivamente sul sito istituzionale di ogni ente, entro il 16 gennaio 2017, nella sezione “Amministrazione trasparente”, sottosezione “Altri contenuti-Corruzione”.

 

 

Fonte: ANAC - Autorità Nazionale Anti Corruzione
avatar
  Subscribe  
Notificami