Sanità: un premio per le migliori applicazioni digitali

lentepubblica.it • 9 Dicembre 2015

livelli essenziali assistenza sanitaIl “Premio eHealth4all” dedicato alle migliori applicazioni digitali per la prevenzione in ambito salute e alle tecnologie che possono rendere il Servizio sanitario nazionale più efficiente sarà presentato martedì 15 dicembre, presso il Centro Congressi dell’Università Cattolica di Roma (Sala Italia, ore 15.00 – 17.00).

 

Promosso da CDTI (Club Dirigenti Tecnologie dell’Informazione di Roma), ClubTI (Club per le Tecnologie dell’Informazione di Milano), AUSED (Associazione Utilizzatori Sistemi e Tecnologie Dell’informazione) e AICA (Associazione Italiana per l’Informatica e il Calcolo Automatico), il “Premio eHealth4all” ha come obiettivo quello di promuovere le iniziative di sviluppo tecnologico nell’ambito della salute e del benessere dei cittadini, con particolare attenzione alla utilizzabilità e alla sostenibilità.

 

In continuità con la precedente edizione 2013 – 2015, correlata a EXPO 2015, il tema proposto quest’anno, per la concomitanza con il Giubileo Straordinario della Misericordia, è legato, nell’ambito della sanità digitale, alla prevenzione per i soggetti più deboli: anziani e bambini, persone con disabilità, pazienti affetti da depressione, da disturbi dell’alimentazione e dell’area affettiva sociale e da dipendenze, poveri, migranti e rifugiati.

 

“Avvicinarsi ai più fragili” è quindi lo slogan che può sintetizzare il tema della seconda edizione del premio. Un vero eHealth 4 all nell’anno del Giubileo della Misericordia e dei più deboli.

 

Il premio, il cui bando è scaricabile dal sito internet http://www.ehealth4all.it, sarà assegnato da un accreditato Comitato Scientifico, di cui fanno parte venti riconosciuti esperti di medicina, economia, informatica e comunicazione e che coinvolge anche rappresentanti dei Sistemi Informativi (ICT) del Policlinico Gemelli.

 

“Il premio eHealth4all – spiega l’ing. Gregorio Cosentino, Vice Presidente CDTI Roma, si focalizza sulle applicazioni digitali, che favoriscono la sostenibilità della nostra sanità. La “cura per tutti” propria del sistema universalistico può essere mantenuta se le tecnologie aiutano a contenere i costi e fare efficienza.

 

Il premio si propone di essere un significativo stimolo culturale sui temi dell’innovazione, abilitata dalle tecnologie dell’Informazione (ICT), nella gestione del sistema salute e del benessere. L’obiettivo è porre il cittadino e soprattutto coloro che sono più “fragili” al centro del applicazioni digitalie non solo “oggetto” dei metodi di cura del sistema sanitario”.

Fonte: Agen Parl - Agenzia Parlamentare per l'Informazione Politica ed Economica
avatar
  Subscribe  
Notificami