fbpx

Sistema Siope+ : le nuove regole tecniche in consultazione pubblica

lentepubblica.it • 4 Novembre 2016

agenda digitale, basi datiSul portale dell’Agenzia per l’Italia Digitale, il 2 novembre 2016 sono state pubblicate nuove regole tecniche per l’emissione di documenti informatici relativi alla gestione dei servizi di tesoreria e di cassa degli enti del comparto pubblico attraverso il sistema SIOPE+ – sistema informativo sulle operazioni degli enti pubblici.

 

Il sistema SIOPE+ ha l’obiettivo di automatizzare il monitoraggio dei pagamenti e degli incassi delle PA rendendo obbligatorio l’uso del mandato e della reversale elettronica. Si evidenzia che con il progetto SIOPE+ diventa obbligatorio l’uso di ordinativi informatici per l’esecuzione di incassi e pagamenti. Tale progetto, oltre ad ampliare la valenza del SIOPE, che rileva telematicamente gli incassi e i pagamenti effettuati dai tesorieri di tutte le amministrazioni, sarà possibile rilevare anche il dato relativo alle fatture per crediti commerciali insieme al loro pagamento e alla relativa tempistica.

 

Il SIOPE (Sistema informativo sulle operazioni degli enti pubblici) è un sistema di rilevazione telematica degli incassi e dei pagamenti effettuati dai tesorieri di tutte le amministrazioni pubbliche, che nasce dalla collaborazione tra la Ragioneria Generale dello Stato, la Banca d’Italia e l’ISTAT, in attuazione dall’articolo 28 della legge n. 289/2002, disciplinato dall’articolo 14, commi dal 6 all’11, della legge n. 196 del 2009. Con riferimento specifico agli enti locali, l’art. 213 del TUEL (Testo Unico degli Enti Locali) prevede che “… il servizio di tesoreria può essere gestito con modalità e criteri informatici e con l’uso di ordinativi di pagamento e di riscossione informatici …”: tale disposizione viene attuata attraverso l’Ordinativo Informatico Locale (OIL) ovvero “l’insieme delle risorse informatiche ed organizzative necessarie per rendere automatico l’iter amministrativo adottato dagli Enti Locali per ordinare all’Istituto Tesoriere operazioni relative alle entrate e alle uscite”.

 

L’Ordinativo Informatico Locale si basa sulle regole e gli standard definiti nel “Protocollo sulle regole tecniche e lo standard per l’emissione dei documenti informatici relativi alla gestione dei servizi di tesoreria e di cassa degli enti del comparto pubblico”. Con l’obiettivo di automatizzare il monitoraggio dei pagamenti e degli incassi degli enti locali, l’utilizzo dell’ordinativo elettronico è reso obbligatorio per il tramite della piattaforma SIOPE+ (nodo di smistamento tra ente pubblico e banca tesoriera), gestito dalla Ragioneria Generale dello Stato e dalla Banca d’Italia.

 

L’AGID, pone in consultazione pubblica le nuove Regole Tecniche , sino al 15 novembre 2016.

 

Per maggiori informazioni è possibile inviare una email al seguente indirizzo di posta elettronica: lineeguidapagamenti@agid.gov.it.

 

In allegato il documento completo, revisionato a Ottobre.

Fonte: AGID - Agenzia per l'Italia Digitale
avatar
  Subscribe  
Notificami