Gli emendamenti della Legge di Stabilità approvati nell’Agricoltura

lentepubblica.it • 1 Dicembre 2014

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali rende noto che sono stati approvati alcuni emendamenti al disegno di legge di bilancio 2015 che prevedono importanti misure a favore del comparto agricolo e alimentare.

LE PRINCIPALI NOVITÀ

PIANO INTERNAZIONALIZZAZIONE: vengono stanziate risorse finanziarie per la realizzazione del piano straordinario per la promozione del Made in Italy (con le azioni congiunte Ministero Sviluppo economico – Mipaaf) e l’attrazione degli investimenti in Italia, previsto dal decreto Sblocca Italia.
Sono previsti 130 milioni di euro per l’anno 2015, 50 milioni per il 2016 e 40 milioni per il 2017.

GIOVANI: è stato ripristinato il finanziamento di 10 milioni di euro per ciascuno degli anni 2015, 2016 e 2017, per la concessione di mutui agevolati per gli investimenti. Lo stanziamento è poi stato incrementato di 14,9 milioni per il 2016 e 8,7 milioni per il 2017, per un totale della dotazione di
oltre 50 milioni di euro.

GASOLIO: cancellata la previsione di un aumento dell’accisa, sostituita con un riduzione del contingente agevolato dell’8% rispetto a quanto già previsto a legislazione vigente.

FILIERE: ripristinato lo stanziamento di 10 milioni di euro per ciascuno degli anni 2015, 2016 e 2017, a favore dell’integrazione di filiera del sistema agricolo e agroalimentare e il rafforzamento dei distretti agroalimentari.

IRAP: estesa l’integrale deducibilità del costo del lavoro per i lavoratori a tempo indeterminato ai produttori agricoli soggetti ad Irap e alle società agricole per ogni lavoratore dipendente a tempo determinato che abbia lavorato almeno 150 giornate e il cui contratto abbia almeno una durata
triennale.

INDIGENTI: sono stati destinati al fondo indigenti 5 milioni di euro da parte del Mipaaf per il 2015.

INEACRA: la denominazione del nuovo Istituto che nascerà dall’incorporazione dell’Inea nel Cra sarà Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria, conservando la natura di Ente nazionale di ricerca e di sperimentazione.

“Esprimo grande soddisfazione per il lavoro portato avanti in sinergia con la Commissione agricoltura e la commissione bilancio – ha commentato il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Maurizio Martina -. Un particolare ringraziamento al relatore On. Mauro Guerra per il costante
confronto di questi giorni. In questo modo rafforziamo ulteriormente gli strumenti a disposizione degli operatori del comparto per rilanciare il settore e incentivare il ricambio generazionale come stiamo facendo con Campolibero. In un momento economico ancora delicato, rispondiamo con azioni concrete, e non con i tagli, alle esigenze delle nostre imprese”.

 

 

FONTE: MIPAAF – Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali

 

 

agricoltura

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami