fbpx

CCRE, sicurezza energetica: l’impegno degli enti locali

lentepubblica.it • 30 Giugno 2014

La sicurezza energetica è una questione  di crescente rilevanza e una responsabilità condivisa da tutti, che coinvolge tutti i livelli di governo, e  non ultimi  i cittadini: è quanto affermano le sei importanti organizzazioni  di enti locali firmatarie della  dichiarazione congiunta “Le azioni locali sono la chiave della sicurezza energetica europea”. La dichiarazione firmata dal CCRE insieme a  Alleanza per il Clima, Energy Cities, Eurocities, FEDARENE e ICLEI, esprime l’impegno delle organizzazioni ad  intraprendere azioni  strategiche per sostenere  comuni  e  regioni associati nel dare il proprio  contributo alla sicurezza energetica dell’UE. 

In seguito la dichiarazione accoglie con favore  il  recente riconoscimento da parte della Commissione europea del Patto dei Sindaci come  “azione chiave” della sua strategia per la  sicurezza energetica (il Patto ricordiamo riunisce oggi quasi seimila enti locali, che cooperano con  il settore privato, le ONG, gli organismi nazionali e i cittadini per soddisfare e addirittura superare gli obiettivi climatici ed energetici dell’UE).


Attraverso azioni immediate a breve termine tese a moderare la domanda di energia (sensibilizzazione dei cittadini e migliorare l’efficienza energetica dei servizi pubblici) e accelerare l’attuazione dei Piani di Azione per l’Energia Sostenibile (edifici  e trasporti sostenibili; produzione decentrata di energia), gli enti locali possono dare un importante contributo alla sicurezza energetica dell’Europa.

Alla luce di questo  le sei organizzazioni  si sono impegnate a:  lanciare una campagna di informazione rivolta a  città, comuni e regioni per avviare nell’immediato azioni  per il risparmio energetico;  dare alle comunità locali gli strumenti per agire attraverso la diffusione di esempi e soluzioni per un’azione sostenibile in materia di energia;  diffondere i risultati delle azioni a breve, medio e lungo termine attuate  nel quadro del Patto dei Sindaci per accelerare la possibilità di  replicazione;  rafforzare le relazioni con le istituzioni europee e i governi nazionali  per accelerare l’attuazione di piani d’azione, soprattutto nel breve termine;  sostenere iniziative e politiche che rafforzino la capacità di azione locale e regionale, compreso il quadro europeo 2030 per le politiche energetiche e climatiche  o i  negoziati sul cambiamento climatico.

 

FONTE: AICCRE – Associazione Italiana per il Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa

sicurezza energia

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami