fbpx

Cortili ecologici: diventare eroi del risparmio energetico

lentepubblica.it • 6 Ottobre 2014

Per diventare eroi del risparmio energetico, non servono azioni eclatanti, ma solo buone idee e un po’ di fantasia. E’ lo scorcio di un Italia straordinariamente green quella che emerge da “ECO Courts Awards”, il concorso che premia le migliori pratiche di risparmio energetico intraprese da famiglie, comunità e singoli utenti. Tappa finale di uno dei progetti Life, sostenuto dalla Commissione Europea e promosso dal Comune di Padova, insieme a Coop, Finabita, Legacoop, Regione Toscana e Regione Emilia Romagna, l’iniziativa ha chiesto ai candidati di inviare video e racconti su buone pratiche e soluzioni sostenibili messe in atto per risparmiare acqua, energia e rifiuti. Ad arrivare in finale 16 concorrenti che, tanto negli affollati condomini metropolitani, quanto nelle più isolate campagne, hanno intrapreso azioni collettive e individuali dai rivoluzionari risvolti ambientali.

Tra loro storie comuni, a tratti eroiche, come quella di un cittadino di Reggio Emilia che, rimasto senza elettricità dopo il terremoto, ha modificato una vecchia “Atala” per progettare un sistema elettrico con un motore a spazzole che illumina la casa. O intraprendenti azioni collettive, come una scuola di musica di Padova che ha introdotto la sostenibilità nella pratica concertistica con riciclo degli spartiti e utilizzo di bici elettriche per alimentare gli strumenti. O ancora la comunità di Rovereto che accoglie chi sale sull’autobus con applausi e segnali di incoraggiamento, spiegando l’importanza ambientale di usare i mezzi pubblici. O azioni di mobilità sostenibile in grandi città come Roma dove, da sei anni, un circolo di Legambiente organizza una “Magna Longa” in bicicletta per i quartieri periferici della città per la riappropriazione e la riscoperta dei piccoli spazi urbani.

Ci sono i casi come questi, ma anche tante storie semplici e nello stesso tempo eccezionali di chi, in modo intelligente, ha trasformato la propria casa in ecologica: terrazze solari, condivisioni di orti sinergici, impianti fotovoltaici e mille accorgimenti che variano dall’utilizzo dell’acqua del pozzo all’uso di quella piovana, alla scelta di caldaie ad alta efficienza, passando attraverso la raccolta differenziata e il recupero dei rifiuti.

Saranno tutte queste storie ad essere valutate da una giuria di esperti ambientali, autorità pubbliche e rappresentanti delle famiglie in un evento organizzato a novembre dal Comune di Padova dove i vincitori saranno premiati con abbonamenti al car sharing, innovative biciclette e dispositivi per il risparmio energetico e la domotica. “Direi che lo scopo che ci eravamo prefissi sostenendo il progetto – spiega Francesco Russo del settore Politiche Sociali di Coop – è stato raggiunto, ovvero sensibilizzare i cittadini sui temi del risparmio non solo attraverso un’azione informativa, ma soprattutto attraverso la concretizzazione di azioni virtuose. Chi si è registrato al sito ha scoperto come attuare un percorso possibile di miglioramento delle proprie abitudini, a partire anche da piccoli accorgimenti. I 16 finalisti, ma direi il totale delle 80 candidature al Premio, sono la degna conclusione di questo percorso”.

Grazie a un portale web www.cortiliecologici.it, ancora attivo, il progetto nel corso dell’anno ha permesso di scoprire se si è consumatori virtuosi attraverso un percorso interattivo per la gestione eco-efficiente delle abitazioni offrendo numerosi consigli su come ridurre consumi e rifiuti e la possibilità di confrontarsi con altri utenti, chiedere consigli, essere costantemente aggiornati sulle ultime novità, avere accesso a informazioni e schede di approfondimento sulle azioni da fare.

Se si considera che in media una famiglia italiana di 4 persone spende ogni anno 900 euro di energia elettrica, mentre una composta da 3 persone consuma circa 240 euro di acqua diviene sempre più necessario a livello ambientale ed economico adottare soluzioni il risparmio delle risorse nelle nostre abitazioni. Oltre alle numerose buone abitudini e soluzioni intelligenti che ogni famiglia può adottare, unirsi in comunità e gruppi può costituire un sostegno indispensabile per ridurre i consumi nelle proprie abitazioni e trarre un vantaggio economico, ambientale e sociale in uso corretto delle risorse. In questo senso, la Community ECO COuRTS costituisce pertanto un buon esempio di piattaforma in cui è possibile incontrarsi e individuare nuove soluzioni in grado di ridurre il “metabolismo” urbano energetico.

 

 

FONTE: Associazione dei Comuni Virtuosi

 

risparmio 2

 

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami