Consultazioni con gli operatori energetici per accelerare il recupero degli edifici

lentepubblica.it • 1 Ottobre 2014

Per favorire un maggior numero di interventi di riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente in Europa e per migliorarne il livello qualitativo, il nuovo progetto europeo “REQUEST2ACTION”, di cui è partner l’ENEA, coinvolge Agenzie per l’energia e istituti universitari provenienti da nove Paesi dell’Unione Europea (Austria, Belgio, Grecia, Italia, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito e Slovacchia).

Nell’ambito del progetto, l’ENEA, sulla base dell’esperienza maturata con la consultazione online degli Stati Generali dell’Efficienza Energetica e con i Tavoli di Lavoro 4E – Efficienza Energetica Edifici Esistenti, è responsabile della partecipazione attiva degli stakeholder europei, a  garanzia della qualità dei risultati previsti.

Il workshop che ha aperto il nuovo ciclo di consultazioni con gli operatori dell’edilizia si è tenuto presso la sede ENEA di Roma alla presenza del Commissario dell’ENEA, Prof. Federico Testa.

L’ENEA svilupperà inoltre alcuni progetti pilota, tra cui la creazione di un portale web dedicato alla riqualificazione energetica degli edifici a uso dei proprietari, degli operatori del settore e degli investitori. L’impegno ENEA si concentrerà anche sullo sviluppo di strumenti di pianificazione degli interventi di riqualificazione energetica a uso dei decisori politici nazionali e regionali.

REQUEST2ACTION è la prosecuzione del progetto REQUEST, terminato nel 2012, che ha permesso una selezione di buone pratiche e di strumenti per incoraggiare l’attuazione degli interventi raccomandati nel Certificato Energetico e la definizione di uno standard di qualità per la filiera della riqualificazione edilizia.

 

FONTE: ENEA – Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile

 

aree edificate

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami