fbpx

Firmato protocollo d’intesa tra ANAC ed OCSE per l’EXPO 2015

lentepubblica.it • 7 Ottobre 2014

Il Presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione (Anac), Dr. Raffaele Cantone, e il Segretario generale dell’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (Ocse), Dr. Angel Gurría, hanno sottoscritto un Protocollo d’intesa con l’obiettivo di  mettere in pratica l’esperienza  di lotta alla corruzione e di contrasto delle tangenti delle rispettive organizzazioni al fine di garantire che i preparativi per l’EXPO Milano 2015 siano trasparenti, corretti ed efficaci.

Il Protocollo stabilisce le condizioni della cooperazione tra  Anac e Ocse per aumentare la trasparenza e l’accountability delle procedure relative agli appalti di EXPO 2015, aumentare la fiducia nell’evento da parte degli investitori e di tutti gli attori e portatori di interesse,  identificare le potenziali cause e le eventuali manifestazioni della corruzione nel contesto di EXPO 2015 al fine di prevenirli e contrastarli.

In considerazione della rilevanza dei contenuti del protocollo e delle finalità perseguite, che oltre ad impegnare direttamente Anac e Ocse richiedono il coinvolgimento e la partecipazione di una pluralità di istituzioni italiane, il protocollo d’intesa è inoltre firmato dal Ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali Maurizio Martina, che su delega del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’Italia presiede la Commissione di coordinamento per le attività connesse all’EXPO Milano 2015.

L’EXPO 2015 rappresenta anche un’opportunità sia per l’OCSE sia per l’A.N.AC. (insieme, le “Parti” e singolarmente la “Parte”) per condividere e applicare le loro conoscenze e competenze in materia di appalti pubblici, contrasto alle tangenti e anticorruzione al fine di garantire che i preparativi per l’EXPO 2015 siano trasparenti, corretti ed efficaci.

Con tale finalità, e con l’obiettivo comune di mettere in pratica la loro esperienza di lotta alla corruzione al fine di garantire il successo di EXPO 2015, le Parti concordano il seguente protocollo d’intesa, che può servire anche come modello per le future attività di cooperazione di natura simile tra le Parti.

Il protocollo d’intesa tra le Parti stabilisce le condizioni della cooperazione per il raggiungimento dei seguenti obiettivi comuni:

– aumentare la trasparenza e l’accountability delle procedure relative agli appalti di EXPO 2015;

– aumentare la fiducia nel grande evento “EXPO Milano 2015” da parte degli investitori e di tutti gli attori e portatori di interesse;

– identificare le potenziali cause e le eventuali manifestazioni della corruzione nel contesto di EXPO 2015 in un’ottica di prevenzione e contrasto;

– rafforzare il know-how delle Parti in materia di prevenzione e contrasto delle tangenti e della corruzione.

Tutte le attività svolte nell’ambito del presente protocollo d’intesa sono soggette all’inclusione nei programmi di lavoro e nei bilanci delle Parti e alla relativa disponibilità di fondi. Le attività devono essere eseguite conformemente alle norme e pratiche delle Parti.

 

Consulta l’allegato: Protocollo_ANAC_OCSE_Expo_2015

 

FONTE: ANAC – Autorità Nazionale Anti Corruzione

 

expo-2015-logo

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami