fbpx

Illuminazione Pubblica: l’esempio virtuoso dei nuovi LED a Parma

lentepubblica.it • 31 Gennaio 2018

streetlight-1388418_640A dicembre 2017 è stato approvato il progetto esecutivo relativo al piano di riqualificazione tecnologica della rete di illuminazione pubblica della città di Parma, un servizio essenziale per la cittadinanza attivato dall’Assessorato ai Lavori Pubblici del Comune.


L’intervento verrà attuato dalla ditta Gemmo Spa che si è aggiudicata un appalto di rilevanza europea consistente nella riqualificazione, l’efficientamento ed il telecontrollo degli impianti di illuminazione pubblica e nella successiva gestione per la durata di 18 anni.

 

Attraverso questo progetto sarà possibile per il Comune promuovere un sistema più efficace ed efficiente della rete di illuminazione pubblica con riduzione dei costi di gestione e di manutenzione, migliorare altresì la sicurezza dei cittadini e, non certo da ultimo, ridurre l’inquinamento.

 

Il piano di riqualificazione dell’illuminazione cittadina prevede un radicale ammodernamento degli impianti, con sostituzione di quelli obsoleti con nuovi apparecchi a LED, e di installare nuove videotelecamere di sorveglianza e controllo traffico.

 

Un sistema di telecontrollo punto a punto consentirà la rilevazione automatica dei guasti e la riduzione dei tempi e costi della manutenzione, nonchè la personalizzazione del flusso luminoso (più o meno luce, dove e quando serve).

 

La nuova rete di illuminazione pubblica costituirà una infrastruttura capillare sulla quale sarà possibile implementare sistemi integrati per la smart city, quali servizi di connettività locale, telecamere di videosorveglianza intelligenti in grado di fornire dati aggregati utili per una ottimale gestione dei servizi finalizzati all’aumento della sicurezza cittadina, al miglioramento della mobilita’ sostenibile, al monitoraggio ambientale e della connettività locale.

 

Nell’arco dell’anno 2018 saranno installati circa 24 mila nuovi apparecchi illuminanti a LED e la rete degli impianti sarà estesa di 3,5 km al fine di dare copertura anche laddove necessiti. Attualmente sul territorio del Comune di Parma sono presenti 36.613 punti luce, 836 quadri e 1.100 chilometri di linee di distribuzione.

 

Il progetto si sviluppa dal 2017 al 2035, con un investimento che ammonta complessivamente a circa 29 milioni di euro. Attraverso l’adeguamento tecnologico degli impianti sarà possibile per il Comune di Parma raggiungere importanti obiettivi.

 

Alla fine della prima fase del progetto (2019), sarà possibile:

 

  • ridurre l’inquinamento del 65%, passando da un consumo medio annuo di circa 21 milioni di kilowattora a circa 7 milioni, equivalenti a 4.670 tonnellate di anidride carbonica (CO2) non immesse in atmosfera;
  • ridurre l’inquinamento luminoso, in quanto il fascio di luce è convenientemente convogliato al fine di ridurre la dispersione;
  • ridurre i costi di energia per l’illuminazione pubblica, con un risparmio economico annuo in bolletta energetica di circa 2 milioni e 600 mila euro;
  • migliorare la sicurezza dei cittadini, grazie alla installazione di nuove telecamere di videosorveglianza su strade, piazze e parchi;
  • realizzare una maggiore efficacia della illuminazione, grazie alla possibilità di personalizzare il flusso luminoso su ogni impianto (più o meno luce, dove e quando serve);
  • produrre una maggiore efficienza, grazie al sistema di telecontrollo su ogni impianto, con rilevazione automatica dei guasti, e riduzione dei costi e dei tempi di gestione e manutenzione.

 

 

Infine sarà possibile sviluppare una città sempre più smart, grazie alla installazione di sensori di telecontrollo sugli impianti di illuminazione, in grado di restituire preziose informazioni per una ottimale gestione dei servizi finalizzati all’aumento della sicurezza cittadina, al miglioramento della mobilita’ sostenibile, al monitoraggio ambientale e della connettività locale.

 

PER APPROFONDIRE

 

 

Fonte: Associazione dei Comuni Virtuosi
avatar
  Subscribe  
Notificami