fbpx

Piano 6000 campanili: ripartizione degli ultimi 100 milioni di euro per i Comuni

lentepubblica.it • 26 Marzo 2015

piano 6000 campaniliIl Ministero delle Infrastrutture ha pubblicato la convenzione, siglata con l’Associazione nazionale dei comuni (ANCI) che indica la ripartizione regionale degli ultimi 100 milioni di euro per il Piano 6000 Campanili, che dovranno essere destinati agli interventi di manutenzione e messa in sicurezza nei piccoli comuni.

 

La convenzione disciplina le modalità di presentazione ed i criteri di selezione per l’accesso all’utilizzo delle risorse destinate alla realizzazione di “nuovi progetti di interventi”, specificandone il contenuto e le modalità di invio, da parte dei soggetti interessati, come definiti al successivo art 3, delle richieste di contributo finanziario, i criteri di istruttoria delle richieste e di assegnazione dei finanziamenti, le tipologie di intervento e di spese ammesse a contributo, nonché stabilisce i compiti ed i reciproci ruoli del Ministero e dell’ANCI.

 

Possono presentare domanda di contributo finanziario i Comuni che, sulla base dei dati anagrafici risultanti dal censimento della popolazione 2011, avevano una popolazione inferiore ai 5.000 abitanti.

 

Possono altresì presentare domanda di contributo finanziario le Unioni di Comuni composte esclusivamente da Comuni con popolazione inferiore a 5.000 abitanti e i Comuni risultanti da fusioni tra Comuni ciascuno dei quali con popolazione inferiore a 5.000 abitanti.

 

Nel caso di domande da parte di Unioni dovrà essere presentato contestualmente l’elenco dei Comuni a quel momento associati. Nel caso di domande presentate da Comuni istituiti a seguito di fusione, se il nuovo Comune ha una popolazione pari o superiore a 5.000 abitanti, dovrà produrre contestualmente l’elenco dei Comuni preesistenti alla fusione.

 

I Comuni di cui al comma 1 del presente articolo possono partecipare anche avvalendosi dell’ausilio e dell’assistenza tecnico-organizzativa delle strutture dell’Unione di Comuni o della convenzione di cui sono parte.

 

Non possono presentare istanza di contributo finanziario i Comuni che non abbiano rispettato i vincoli di finanza pubblica ad essi attribuiti ed i Comuni beneficiari del finanziamento o dei rifinanziamenti previsti a favore delle richieste già presentate ai sensi del comma 9 dell’art. 18 del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69.

 

Per tutte le altre informazioni, consultate i documenti in allegato all’articolo.

Fonte: Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti
avatar
  Subscribe  
Notificami