fbpx

Riepilogo delle politiche sull’agricoltura dell’ultimo anno

lentepubblica.it • 24 Febbraio 2015

“Un anno fa ho giurato da Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali. Da allora ho lavorato ogni giorno per restituire al mondo agricolo e agroalimentare italiano la centralità che meritano. Con passione ho conosciuto meglio una delle realtà più importanti del nostro paese e con l’aiuto del Ministero e di tante energie del mondo agricolo, abbiamo realizzato oltre 50 azioni unite dall’aspirazione di rafforzare sempre di più il nostro modello agricolo e agroalimentare. Non abbiamo la bacchetta magica e non potevamo certo fare in un anno ciò che non è stato fatto in tanti anni alle nostre spalle. Ma ci siamo messi a lavoro con tenacia per cambiare le cose, alcuni risultati sono già chiari, e andiamo avanti con entusiasmo e convinzione”.

Di seguito i provvedimenti più importanti. 


Campolibero


Approvate ad agosto le prime misure urgenti e operative per lavoro, semplificazioni, credito e competitività nel settore agricolo e agroalimentare

Pesca

1 miliardo di euro per il settore fino al 2020 e una task force del Ministero per evitare lo spreco dei fondi comunitari

Semplificazione con Agricoltura 2.0

Vita più semplice per 1,5 milioni di aziende agricole con un taglio di burocrazia senza precedenti per il settore. Da marzo domanda per i fondi europei precompilata online: per 700mila imprese la dichiarazione sarà facile come un click


Competitività

Investire nel settore agricolo e alimentare si può: 2 miliardi di euro per il rilancio del settore nel periodo 2015-2017 attraverso le azioni di ISA e ISMEA


Legge di stabilità 2015

Azioni per i giovani, risorse per la competitività del mondo agricolo e per alcune filiere strategiche come quella lattiera. L’agroalimentare protagonista dell’economia del Paese

Semestre europeo

Approvato piano per i giovani agricoltori europei con maggiori garanzie bancarie attraverso la Banca europea degli investimenti e un Erasmus per la formazione. Sventato il taglio di 400 milioni di euro al fondo per le imprese agricolo, gestito embargo russo, approvato nuovo regolamento per la promozione e messe le basi per il rilancio della pesca con la nuova PCP


Opportunità Europa


Completata l’attuazione della nuova politica agricola comune fino al 2020: 52 miliardi di euro per portare l’agricoltura italiana nel futuro

Embargo russo

Fin dai primi giorni della crisi ucraina l’Italia ha promosso iniziative con la Commissione Ue per tutelare gli agricoltori dai danni dello stop alle importazioni da parte della Russia. Decisi aiuti per il settore ortofrutticolo e lattiero caseario tra i più colpiti dall’embargo

Export

34,3 miliardi di euro di esportazioni agroalimentari nel 2014. L’Italia tocca un nuovo record in un anno complicato dal punto di vista climatico e aggravato dallo stop alle esportazioni in Russia. Obiettivo per il 2015: 36 miliardi attraverso il piano di sostegno del Governo

Giovani

10 strumenti concreti per il ricambio generazionale a partire da: muti a tasso zero, detrazioni al 19% per gli under 35 che affittano terreni, sconto di ⅓ del costo del lavoro per chi assume giovani in agricoltura

Terrevive

Oltre 5mila ettari di terreni pubblici in affitto e in vendita con prelazione ai giovani. Prima volta per terre dello Stato.

Etichettatura

Dal 13 dicembre è cambiata l’etichetta: ecco le novità principali. Il Ministero al lavoro per rafforzare le norme sull’origine delle materie prime, con una consultazione che ha visto la partecipazione di oltre 26 mila cittadini, e per ripristinare l’obbligo dell’indicazione dello stabilimento.

Qualità

Arrivano a 268 i prodotti DOP e IGP italiani, confermando il nostro Paese leader per cibi di qualità certificata dall’Europa

Legalità

Firmato con Libera il protocollo per la valorizzazione dei terreni confiscati alla Mafia, perché sui campi si coltivi sempre di più il valore della legalità

Lavoro

Dal 16 febbraio operativa la Rete del Lavoro agricolo di qualità per contrastare il lavoro nero e favorire la certificazione etica delle aziende anche per la GDO

Obiettivo Campania

Analizzati i terreni nelle zone determinate a rischio più alto. Istituito un coordinamento operativo affidato al Corpo forestale dello Stato. Per la prima volta metodo di lavoro scientifico coordinato. Varati i decreti per l’interdizione dei terreni dall’uso agricolo.

Sicurezza e controlli

Più di 110mila controlli nel 2014 con sequestri per oltre 50milioni di euro. Sono questi i numeri di un sistema che funziona e che per i prodotti di qualità l’Ue ha definito “superiore agli standard richiesti”

Ogm

Rinnovato il divieto di coltivazione del mais Mon810 in Italia, mentre l’Europa dopo 4 anni chiude l’accordo per dare maggiore autonomia agli Stati sul fronte Ogm. Una vittoria del semestre italiano

Expo

26 progetti, idee, buone pratiche che raccontano la forza di Expo su temi come la legalità, la sostenibilità dei modelli produttivi, la ricerca e l’innovazione

Expo delle idee

Il 7 febbraio a Milano oltre 600 esperti a confronto per un grande obiettivo: la Carta di Milano. Sarà questa l’eredità di Expo con impegni per cittadini, istituzioni, imprese e associazioni

Padiglione Vino in Expo

Il vino è il prodotto che meglio rappresenta la capacità di rilancio dell’Italia: dalle ceneri degli anni Ottanta ai 5 miliardi di export del 2014. Per questo sarà protagonista con tutte le sue potenze in un padiglione dedicato nell’Esposizione universale

Padiglione Filiere agroalimentari in Expo

Siamo leader mondiali in tante categorie alimentari e lo dimostreremo nei sei mesi di esposizione a Milano. L’industria alimentare italiana porterà tradizione, qualità, innovazione, capacità di confronto con il mondo. Tutto in uno spazio dove i visitatori di Expo potranno vivere l’esperienza del Made in Italy


Expo e territori


Sono 25 le proposte progettuali da tutte le Regioni, con la creazione di un’offerta territoriale attraverso l’individuazione dei Comuni coinvolti, dei prodotti di qualità agroalimentare, dei siti d’interesse culturale e Unesco, per creare circuiti d’attrazione anche turistica su tutto il territorio nazionale nei sei mesi di Expo

Scuola per Expo

2 milioni di studenti a Milano per formare gli ambasciatori della sana alimentazione di domani

Educazione alimentare

Il rispetto del cibo, la conoscenza della biodiversità e i valori della terra si imparano da piccoli. Per questo il Ministero ha attivato una serie di progetti di educazione alimentare da Frutta nelle scuole agli orti scolastici

Innovazione

Coltiviamo talenti che saranno protagonisti in Expo. Nasce per questo il bando start up del Mipaaf

Sostenibilità

Il modello agricolo italiano è sempre più sostenibile: 40% in meno di pesticidi in dieci anni e il 35% in meno rispetto alla media europea sulle emissioni di gas serra

Biologico

Un ettaro su 10 in Italia è coltivato con i metodi biologici. Investiremo 1,5 miliardi di euro per far crescere il settore fino al 2020 con i fondi europei dello sviluppo rurale

Ricerca

Abbiamo dato vita al nuovo soggetto della ricerca e dello studio economico unendoCRA e INEA. Abbiamo tante storie d’eccellenza nel settore della ricerca: dal frumento all’allevamento delle razze bufaline. Vogliamo giocare un ruolo da protagonisti anche nel settore dell’innovazione e della ricerca, sfruttando al meglio le risorse a disposizione nei prossimi anni

Agroenergie

Un piano di settore per favorire lo sviluppo delle Agroenergie e la conferma degli incentivi statali. Solo le biomasse valgono 2,5 miliardi di euro e rappresentano una chiave sempre più importante di integrazione al reddito degli agricoltori

Montagna

L’agricoltura di montagna ha un ruolo chiave per la vita dei territori rurali, per la lotta al dissesto idrogeologico e per la qualità dei prodotti. Il Ministero e le Regioni sono in campo per la sua salvaguardia e per il rilancio. Parte anche il piano per i boschi con 1,8 miliardi di investimenti

Stop al Consumo suolo
Il nostro Paese ha bisogno di una legge che tuteli i terreni agricoli dalla cementificazione. Bisogna fare presto

Unesco

Due grandi riconoscimenti per il nostro Paese: i territori viticoli di Langhe Roero e Monferrato e la tecnica di coltivazione della Vite ad alberello di Pantelleria sono patrimonio dell’Umanità


Latte


In campo per gestire la fine delle quote latte e per la tutela degli allevatori a partire dalla creazione del Fondo Latte di Qualità con una dotazione di 108 milioni di euro in tre anni, etichettatura della zona di mungitura, nuove norme per i contratti e l’interprofessione. In Europa passa la proposta italiana di rateizzazione delle ultime multe senza interessi.

Emergenza Xylella

Il Governo mette in campo la Protezione civile: dichiarato lo stato d’emergenza e nominato il Commissario per rafforzare gli interventi contro il batterio che colpisce gli ulivi in Salento

Olio

Dopo un’annata difficile come il 2014 il Ministero al lavoro con la filiera su 4 assi principali: organizzazione, qualità, filiera, comunicazione.

Lotta alla povertà alimentare

65mila tonnellate di prodotti alimentari distribuite agli enti caritativi per gli indigenti e riattivato il piano di sostegno alimentare insieme al Ministero del Lavoro con oltre 450 milioni di euro di risorse fino al 2020

Spending review

Contenuti i costi, rendendo più efficiente ed efficace l’azione amministrativa, e salvaguardate le professionalità: è questo il contributo del Mipaaf all’operazione di contenimento della spesa pubblica

Riorganizzati enti

Riorganizzati i modelli di governance degli enti collegati e sancita la fusione di Cra e Inea in un nuovo soggetto in chiave di rilancio della ricerca in campo agricolo e dell’analisi economica del settore

Stop legno illegale

Dopo anni di attesa il Governo ha sancito lo stop definitivo alle importazioni di legno illegale, attuando le normative previste dall’Europa

Agricoltura euromediterranea

Dopo oltre 10 anni l’Italia ha organizzato a Palermo la “Conferenza agricola euromediterranea” perché la cooperazione agricola sia un laboratorio di pace e di sviluppo per l’area

Contratti di filiera

Stanziati 130 milioni di euro per 7 nuovi contratti che coinvolgono oltre 2mila agricoltori in tutta Italia. Più organizzazione della filiera significa più reddito per le imprese

Imu Agricola

Esentati 3500 comuni montani e tutelato chi vive di agricoltura con un sistema di sconti ed esenzioni per coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali

Api

Nasce l’anagrafe delle api, uno degli strumenti per la tutela di un settore che pur in difficoltà conta più di 1,2 milioni di alveari e una produzione di miele che vale 20 milioni di euro

Pasta

Con oltre 4,5 miliardi di euro di fatturato l’Italia è leader mondiale per la produzione di pasta, prodotto simbolo del Made in Italy. Per il settore nasce la cabina di regia per promuovere e rafforzare l’intera filiera

Nitrati

Dopo anni di attesa, grazie alla collaborazione tra Mipaaf e Ministero dell’Ambiente sono state prese decisioni cruciali per il settore zootecnico sul fronte dei nitrati. E’ stato approvato il decreto sul digestato. Entro marzo, poi, le Regioni presenteranno anche le proposte per la revisione delle aree vulnerabili.

Vino

Varato il decreto per salvaguardare i diritti d’impianto dei vigneti e consentire la loro trasferibilità. Semplificazioni burocratiche a partire da dematerializzazione registri e diffida prima della sanzione.


Ippica


Recuperati ritardi nei pagamenti degli anni scorsi, garantita continuità per il 2015 e fissato montepremi del 2014 a circa 100 milioni di euro. Al lavoro per riforma strutturale della governance del settore.


Segno unico distintivo


Per promuovere il Made in Italy sarà lanciato un Segno unico distintivo per l’agroalimentare, in accordo con il Mise. Varato il progetto e la commissione di esperti per la sua definizione in vista di Expo.

 

 

 

 

FONTE: MIPAAF – Ministero Politiche Agricole, Alimentari e Forestali

AUTORE: Maurizio Martina

 

 

 

 

agricolturaz

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami