Solarbox: le cabine telefoniche inutilizzate diventano punti di ricarica elettronica

lentepubblica.it • 8 Ottobre 2014

Dopo la “Biblio cabina” ecco i “Solarbox”, punti di ricarica per smartphone, tablet e altri gadget elettronici, ricavati dalle vecchie cabine telefoniche ritinteggiate di verde. Forniscono energia elettrica grazie ad un pannello fotovoltaico installato sul tetto. Un servizio utile per tutti, gratuito e 100% green.

Le rosse, care e vecchie cabine telefoniche, parte integrante della cultura londinese, da anni inutilizzabili a causa dell’avvento dei telefoni cellulari, diventano verdi ed ecologiche. Dopo la “Biblio cabina” trasformata in una mini biblioteca, dove chiunque può entrare, scegliere un libro e riconsegnarlo una volta terminato, ecco un altro modo utile e originale per riconvertirle, si chiama “Solarbox” e le modifica rendendole piccole stanze in grado di dare energia gratuita ai passanti per la ricarica dei loro dispositivi mobili.

L’idea alla base del progetto è quella di “utilizzare l’energia solare e riqualificare vecchie cabine telefoniche per fornire una soluzione reale in modo ecologico”. L’interesse per l’uso dello spazio pubblico e delle rinnovabili ha spinto Kirsty Kenney e Harold Craston, studenti della “London School of Economics” a creare una giovane start up capace di trasformare le cabine dismesse in centri di ricarica per smartphone, tablet e altri gadget elettronici, senza produrre un solo grammo di anidride carbonica. Le prime “Solarbox” sono state aperte mercoledì 1 ottobre 2014 fuori dalla stazione della metropolitana di Tottenham Court Road, ma già all’inizio del prossimo anno ne saranno realizzate altre, in vari punti della città. Durante l’inaugurazione 85 persone hanno utilizzato il servizio e si prevede che ogni cabina potrà alimentare in un giorno, grazie all’energia elettrica fornita da un pannello fotovoltaico da 150 watt installato sul tetto, fino a 100 telefonini. Si stima che gli utenti possano raggiungere una ricarica media del 20 per cento in circa 12 minuti, questo ovviamente dipende dal modello del dispositivo. Ogni cabina potrà alimentare in un giorno fino a 100 telefonini ed è possibile ricaricare fino a 4 dispositivi portatili per volta.

Un problema pubblico che diviene soluzione e risorsa pubblica. Cittadini londinesi e turisti, chiunque può entrare nella “Solarbox” connettere il proprio telefono ad una delle prese disponibili, ed usufruire di un servizio che è 100 per cento green, utile e senza alcun costo. Una buona notizia anche per quei nostalgici che temevano di non rivedere le tanto amate cabine, simbolo di un tempo passato, nonché storico elemento dell’arredo urbano inglese e non solo.

 

FONTE: Redattore Sociale (www.redattoresociale.it)

 

cabina_telefonica_inglese_gr

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami