Greenpeace: un appello per l’energia rinnovabile alla Conferenza ONU sul Clima 2014

lentepubblica.it • 1 Dicembre 2014

In occasione del summit delle Nazioni Unite sul clima, a Lima, siamo arrivati al Tempio del Sole sul Machu Picchu per lanciare un messaggio al mondo intero: l’energia solare è il nostro futuro!

I nostri attivisti hanno proiettato il messaggio “Act for the climate! Go solar!” sul Monte Wayna Pikchu – in cima a ben 3 mila ripidi gradini! – per sollecitare lo stop a carbone e petrolio, in favore delle energie rinnovabili.

Vogliamo chiedere ai ministri che parteciperanno alla COP20 – la ventesima Conferenza delle Parti della Convenzione Quadro sul Cambiamento Climatico – di iniziare una “nuova era” di energia al 100 per cento rinnovabile per tutti al 2050, e di farlo cominciando a sfruttare la più grande fonte energetica del Pianeta: il sole.

Se è vero infatti che il recente accordo Cina-USA e gli obiettivi fissati dall’UE al 2030 sono un segnale importante, dobbiamo ricordare che questo è solo il punto di partenza per raggiungere un impegno globale verso un futuro di energia pulita.

Per questo chiediamo a tutti i più grandi emettitori di gas serra presenti alla COP 20 di Lima – tra cui anche l’UE – di prendere impegni più ambiziosi al 2025.

I negoziati di Lima andranno avanti fino al 12 dicembre e produrranno un testo che dovrebbe diventare la base delle trattative per la conferenza del prossimo anno a Parigi.

Un’occasione imperdibile per l’Europa e soprattutto per l’Italia, che, in quanto Presidente di turno dell’UE, rappresenta a Lima milioni di cittadini europei.

Il futuro è puntare sulle rinnovabili e non sulle trivelle come vuole fare il governo Renzi!

 

 

FONTE: Greenpeace Italia

 

 

conferenza onu sul clima

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami