fbpx

Green Watcher: la piattaforma che mappa il “green” in città

lentepubblica.it • 4 Dicembre 2014

È online The GreenWatcher, la nuova piattaforma che unisce i gestori di attività pubbliche, come bar, hotel, scuole o uffici, e le persone che frequentano queste attività nel comune impegno di diffondere e migliorare la sostenibilità ambientale

Scopo della piattaforma The Green Watcher è mappare le attività che scelgono la sostenibilità sia in base alle segnalazioni degli utenti (EcoOpinioni),sia in base al certificato di eco-sostenibilità che i gestori delle stesse attività possono ottenere iscrivendosi ed effettuando in modalità self service la misurazione della performance ambientale della propria attività (EcoValutazione).

EcoOpinioni e EcoValutazioni costituiscono un sistema di riferimento omogeneo, basato sui criteri scientifici di misurazione oggettiva della sostenibilità ambientale degli spazi sviluppati attraverso una ricerca svolta con l’Università di Firenze per la Regione Toscana.

 

La sostenibilità deve essere accessibile a tutti

The Green Watcher si ispira al concetto che la sostenibilità si compone di elementi semplici, e che tutti ne sono protagonisti con le proprie scelte quotidiane. Per questo mette a disposizione strumenti comprensibili ed immediati per coinvolgere attivamente utenti ed aziende nel perseguimento e nella diffusione della sostenibilità. Essi sono stati realizzati nell’ottica della democratizzazione dei risultati della ricerca scientifica, e della loro diffusione ed accessibilità ad un pubblico più vasto possibile. L’approccio nuovo e collaborativo adottato dalla piattaforma mira a riportare i valori della certificazione ambientale in un contesto di vita reale e vissuta, perché siano di stimolo ad un miglioramento continuo.

Con lo strumento EcoValutazione l’operatore può misurare autonomamente la performance ambientale degli spazi della sua attività, ottenendo EcoScore, un punteggio da 1 a 10, basato sui consumi energetici, i materiali usati e/o venduti, lo smaltimento dei rifiuti, le emissioni legate alla logistica. Al termine di EcoValutazione viene rilasciato il Certificato di eco-sostenibilità, che può essere stampato ed esposto al pubblico per rendersi riconoscibili come attività green.

Rispetto agli utenti, The GreenWatcher si propone come punto di riferimento per le persone che cercano il green, guidandole alla scelta dei luoghi più sostenibili dove comprare, divertirsi, dormire o passare il tempo, coinvolgendole allo stesso tempo alla condivisione delle loro esperienze quotidiane attraverso le EcoOpinioni. Insomma, The GreenWatcher si spinge oltre il concetto di “bollino di sostenibilità” e offre un effettivo strumento operativo a privati ed aziende.

 

Strumenti digitali avanzati per rendere la sostenibilità più vicina

Dal punto di vista dello sviluppo digitale, The Green Watcher ha scelto un’interfaccia fresca ed appealing e particolare attenzione è stata dedicata a tradurre tecnicismi e concetti tipici dei sistemi di certificazioni in un linguaggio semplice e immediato: il look & feel giocoso, l’ampio spazio riservato alle immagini, le icone e la forma sintetica in cui vengono restituiti gli EcoScore sono tutti elementi che rispondono all’obiettivo di rendere la sostenibilità un fatto quotidiano.

Oggi alla sua versione beta, The GreenWatcher si arricchirà presto di nuove funzionalità: il Team di The GreenWatcher è infatti impegnato in una serrata campagna di promozione della piattaforma, la cui priorità è l’ascolto e il dialogo con la comunità dei watchers in un’ottica di continua evoluzione.

The GreenWatcher è un progetto di BBA-Architetti & Partners srl, realizzato e sviluppato in partnership con Adacto srl.

 

 

FONTE: Eco dalle Città (www.ecodallecitta.it)

 

 

green

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami