Il Comune di Anagni (FR) aderisce alla nuova Trasparenza Rifiuti

lentepubblica.it • 27 Ottobre 2021

comune-anagni-trasparenza-rifiutiAnche il Comune di Anagni (FR) entra a far parte degli Enti virtuosi che hanno implementato sul proprio sito web istituzionale l’apposito modulo dedicato alla Trasparenza Rifiuti.


Ricordiamo che la recente disciplina sulla Trasparenza Amministrativa traccia le linee guida di comprensibilità delle azioni implementate dai soggetti pubblici sotto diversi profili, principalmente la semplicità e la pubblicità (conoscibilità) delle informazioni, favorendone  la comprensione e di converso garantendo  ai soggetti interessati di poter effettuare il controllo sulla stessa.

Una materia che, come indicato dalla delibera 444/2019 dell’ARERA, è stata adeguata anche alla cosiddetta Trasparenza del Servizio Rifiuti: gli Enti dovranno pertanto attivare tutti gli strumenti necessari per rendere accessibili e comprensibili i documenti e le informazioni agli utenti.

Parliamo ad esempio di documenti quali la Carta della qualità del servizio, oppure semplicemente delle “bollette” di riscossione della tariffa.

Questi contenuti devono essere:

  • esposti in modo facilmente comprensibile
  • e organizzati in modo tale da favorire, da parte dell’utente, la chiara identificazione delle informazioni inerenti all’ambito territoriale di proprio interesse.

L’obbligo della Trasparenza per tutte le Municipalità

Ricordiamo che dal 1° gennaio 2021 la delibera dell’ARERA sopra citata ha esteso l’obbligo della trasparenza relativa alla gestione del ciclo dei rifiuti anche alle Municipalità minori.

Un obbligo vigente già dal 1° luglio 2020 per i comuni superiori a 5000 abitanti e le aziende di gestione che servono territori di tale dimensione demografica.

Così adesso anche Grandi e Piccoli Comuni, attraverso apposito link e dalla homepage dei propri siti web istituzionali, dovranno consentire agli utenti di accedere alla sezione “Trasparenza Rifiuti”.

Il Comune di Anagni (FR) aderisce alla nuova Trasparenza Rifiuti

Sono molti gli Enti che si stanno affrettando a risultare conformi alle nuove regole: tra questi è il turno del Comune di Anagni, in provincia di Frosinone.

Si tratta del secondo Comune più grande della provincia per estensione ed uno dei maggiori a livello di popolazione.

Questa municipalità ha dunque da poco implementato il modulo web secondo quanto previsto dalla delibera Arera 444/2019: a fornire la piattaforma al Comune di Anagni è stata la Società Golem Net, che ha predisposto un applicativo web, ad hoc, dal nome Trasparenza Rifiuti.

Potete visualizzarlo a questo link: https://anagni.trasparenzarifiuti.it/

All’interno del modulo, adesso implementato sul portale web istituzionale, sono raccolte tutte le informazioni necessarie al fine della corretta comprensione del complesso iter di gestione dei rifiuti, calcolo e copertura dei costi del servizio.

Si tratta di un modulo che risulta pienamente conforme alle regole delineate da ARERA, accessibile come da Linee Guida AgID, sicuro e certificato Iso 9001:2015.

Anagni nel Lazio si aggiunge a tanti altri Comuni che utilizzano già questo modulo: Alatri, Borbona, Caprarola, Ciampino, Cittareale, Colonna, Lariano, Longone Sabino, Micigliano, Poggio Bustone, Rieti, Strangolagalli, Vallinfreda, Valmontone.

Infine questo componente è utilizzato anche da ASM Rieti che optato per la soluzione network: questa offre agli utenti di tutto l’ambito informazioni esposte in modo omogeneo e un quadro sinottico dei dati di tutti gli appartenenti al relativo gruppo.

Potete consultare l’elenco completo degli Enti attivi che utilizzano questa piattaforma a questo link.

Il supporto di GolemNet

L’innovativo software trasparenzarifiuti.it della Società Golem Net possiede le seguenti caratteristiche:

  • implementabile a supporto di qualsiasi sito internet istituzionale già in uso da un Ente pubblico
  • conforme alle disposizioni ARERA
  • accessibile come disciplinato dalle modifiche del D.lgs. n. 106/2018 alla legge 4/2004 sull’accesso dei soggetti disabili agli strumenti informatici ed entrate in vigore il 23 settembre
  • idoneo alle linee guida AgID
  • facile da consultare e completo delle informazioni richieste dalla Autorità.

L’applicativo rappresenta una soluzione adeguata e rapida per i comuni più sensibili alle tematiche ambientali.

Inoltre, grazie ad un approccio unico nel suo genere, è possibile soddisfare l’adempimento anche attraverso una modalità network: la trasparenza del gestore diviene punto di diffusione e, al tempo stesso, di convergenza per la trasparenza di ogni singolo comune. Una soluzione esclusiva e sostenibile, per una Trasparenza da gestire in pochi clic.

Il modulo web è immediatamente attivabile, personalizzabile e fruibile.

Per altre informazioni sul servizio e prendere visione della demo potete consultare il sito:

https://www.trasparenzarifiuti.it/richiedi-una-demo/.

Oppure potete in alternativa scrivere un messaggio WhatsApp al numero: 342 014 7374.

Se si desiderano approfondimenti tecnici potete scrivere una mail all’indirizzo segreteria@golemnet.it.

Per porre ulteriori domande potete scrivere una mail all’indirizzo assistenza@trasparenzarifiuti.it.

 

5 1 vote
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments