lentepubblica


A San Cataldo Golem ha presentato il nuovo sito web comunale: ed il 9 maggio un webinar per tutti i Comuni

lentepubblica.it • 22 Aprile 2023

comune-san-cataldo-sito-web-istituzionaleNella conferenza stampa che ha avuto luogo il 18 aprile 2023 è stato presentato in anteprima il nuovo sito web istituzionale del Comune di San Cataldo (CL) curato dalla Golem: e il 9 maggio è in arrivo un webinar per tutti i Comuni.


L’evento di presentazione si è tenuto a Palazzo Galletti, sede dell’Amministrazione Comunale, alla presenza di tutta la giunta, il Sindaco Giampiero Modaffari e gli assessori, ma anche delle posizioni organizzative del Comune in quanto parte attiva della trasformazione digitale.

Ad illustrare il nuovo portale dell’amministrazione comunale di San Cataldo, che verrà realizzato, è stato Francesco Ruta, Project leader di sistemi informativi della Società Golem Net, software house che si è occupata di fornire all’ente il sito web e qualificata come Azienda destinata a fornire prodotti in modalità SaaS (Software as a service).

Il nuovo sito web istituzionale del Comune di San Cataldo

Seguendo le indicazioni del modello di struttura web dei Comuni Italiani, il sito web proposto da Golem Net risulta realizzato in conformità al modello standard per i siti dei Comuni del progetto Designers Italia.

Questo modello suggerisce alcuni elementi fondamentali e indispensabili per l’architettura del nuovo sito web, tra i quali spicca il nodo dell’accessibilità. comune-san-cataldo-sito-web-istituzionale-golem-net

Tutti i siti web devono pertanto rispettare in maniera ferrea la DIRETTIVA (UE) 2016/2102 relativa all’accessibilità dei siti web e delle applicazioni mobili.

Pertanto, come evidenziato tra i vari passaggi durante la conferenza, anche passaggi apparentemente “banali” come l’inserimento di un’immagine conforme, l’utilizzo e la valorizzazione di campi quali “testo alternativo” e l’inserimento nei video istituzionali dei sottotitoli diventano degli step senza i quali non si può ottenere una piena conformità agli standard.

In sintesi l’ottimizzazione del portale istituzionale deve muoversi su queste direttrici:

  • risultare fruibile ed accessibile da tutti i canali ed i dispositivi digitali disponibili (pc, tablet, smartphone, totem, monitor dedicati)
  • essere strutturato tenendo conto di questi due macro-elementi:
    • un’area pubblica, nella quale deve spiccare la sezione dedicata ai “servizi pubblici” e con una struttura ad albero del sito prestabilita, caratterizzata da tipologie di contenuto standard;
    • e un’area personale, all’interno della quale il cittadino si autentica con SPID o CIE.

A maggior ragione questi parametri vanno rispettati perché rappresentano uno dei passaggi cruciali in ottica PNRR: all’interno della misura 1.4.1Esperienza del Cittadino nei servizi pubblici” si dà infatti risalto all’ottimizzazione dei siti web istituzionali della Pubblica Amministrazione, con particolare attenzione a quelli dei Comuni.

Si tratta in conclusione di un passaggio estremamente importante: anche se ormai è passato il 31 marzo 2023, che rappresentava il termine che era la deadline per gli obiettivi di accessibilità, entro il 23 settembre 2023 tutti i Comuni sono tenuti a redigere, predisporre e presentare la dichiarazione di accessibilità.

Tutti gli enti devono pertanto accertarsi, confrontandosi con i propri fornitori, che il proprio CMS (Content Management System) risulti conforme a tutte le norme in materia di accessibilità.

Il commento di Francesco Ruta della Società Golem Net

comune-san-cataldo-sito-web-istituzionale-francesco-rutaPer commentare la presentazione di questo nuovo sito la nostra redazione ha raggiunto e intervistato Francesco Ruta, Project leader di sistemi informativi della Golem Net che in prima persona ha presentato alla platea le specifiche e le caratteristiche del nuovo portale istituzionale.

Si tratta di un passaggio epocale, di un cambiamento non solo a livello comunicativo ma anche a livello procedurale e culturale: il denominatore comune di questi fattori è uno solo, e vale a dire l’accessibilità. Pertanto l’obiettivo del nuovo sito web è quello di accompagnare il personale nel percorso digitale e aiutarli a produrre documenti che siano pienamente confermi ai criteri dell’accessibilità.”

Ruta ha inoltre aggiunto che “La sfida italiana è cambiare il volto dei siti web istituzionali di tutti i Comuni italiani e di portare finalmente la nostra Pubblica Amministrazione nella modernità attraverso uno dei primi punti di raccordo tra amministrazioni e cittadini, vale a dire il sito web. E in tal senso sono emblematici i moduli che Golem Net ha predisposto in conformità alle disposizioni contenute all’interno del PNRR: “Cittadino Informato“ e “Cittadino Attivo“. Il primo riguarda l’aspetto delle informazioni, delle notizie, e degli eventi che il Comune espone, mentre il secondo riguarda i servizi digitali offerti alla collettività.”

Inoltre è importante dire anche che “Il sito non è ancora stato lanciato a tutto il pubblico: tuttavia la Golem Net, che ha in lavorazione tanti Comuni tra i quali San Cataldo, vuole comunque consentire agli addetti ai lavori la possibilità di vedere in anticipo quali siano le specifiche delle nuove strutture per i portali istituzionali. Stiamo dunque adottando un modello standard che adopereremo per tutti i nostri prodotti e che abbiamo voluto dedicare in maniera affettuosa a uno dei personaggi più celebri della Sicilia, Andrea Camilleri. Il sito dimostrativo della Golem Net infatti porta il nome di “Comune di Vigata”, in onore della località fittizia raccontata nei romanzi del grande autore della letteratura italiana. Attraverso questo portale sarà possibile visualizzare e navigare in libertà, così da potersi orientare sulla futura struttura del sito di tutti i Comuni Italiani.”

Webinar su questi argomenti in arrivo il prossimo 9 maggio

Francesco Ruta ha chiuso l’intervista ricordando che la società Golem Net sta preparando un nuovo webinar, in programma per il prossimo martedì 9 maggio, dedicato a “Siti internet comunali PNRR e accessibilità digitale: Cittadino informato e i servizi digitali inclusivi e accessibili per tutti”.

Si tratterà senz’altro di un’ottima occasione per approfondire l’argomento della gestione dei siti web della PA e per individuare le modalità per la pubblicazione di informazioni e documenti amministrativi accessibili e conformi alle normative vigenti. Durante il webinar si esaminerà anche la stretta correlazione tra l’accessibilità digitale e l’implementazione dei siti web dei comuni attraverso i fondi del PNRR misura 1.4.1.

Per iscrivervi al webinar, potete cliccare qui.

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments