Gestione del DURC nelle gare d’appalto: più snella e veloce grazie a un nuovo modulo software

lentepubblica.it • 4 Febbraio 2021

gestione-durc-gare-appaltoIl DURC attesta la regolarità contributiva degli operatori economici ed è necessario negli appalti pubblici quanto nei lavori di edilizia privata. Gestirlo all’interno delle procedure di gara può essere complesso se non si hanno strumenti idonei ed efficienti.

Attraverso il nuovo modulo dedicato all’interno della suite di e-procurement Acquisti Telematici è possibile acquisire e gestire il Documento in modo semplificato e veloce, inoltrando la richiesta direttamente all’INAIL.

Il DURC (Documento Unico di Regolarità Contributiva) attesta la regolarità della posizione contributiva, assistenziale ed amministrativa di aziende ed enti pubblici appaltanti nei confronti degli enti previdenziali e assistenziali, tra questi, oltre a INPS e INAIL, possono esserci anche altri istituti e Casse previdenziali relativi al settore economico in cui si l’azienda fornitrice opera.

Gestione del DURC nelle gare d’appalto

Il DURC è indispensabile in diverse casistiche legate agli appalti:

  • Appalti pubblici quali opere, servizi, o forniture di beni;
  • Opere di edilizia privata in cui è previsto l’obbligo del DIA (Dichiarazione di Inizio Attività) oppure del PAC (Permesso A Costruire).

Il documento è necessario inoltre per ottenere eventuali agevolazioni contributive e in materia di legislazione sociale o di lavoro.

La sua validità è variabile a seconda dell’oggetto della richiesta, sino a un massimo di 120 giorni.

Nel caso degli appalti pubblici, la verifica del DURC da parte della stazione appaltante nei confronti del fornitore avviene in diversi momenti cruciali delle gare: fase istruttoria, fase di aggiudicazione e durante la stipula del contratto, ma anche durante diversi momenti esecutivi e in controlli legati a pagamenti dei SAL (Stato Avanzamento Lavori) e al certificato di collaudo (saldo finale).

La verifica del documento è fondamentale in tutte le fasi precedenti la stipula del contratto: ogni irregolarità emersa conduce necessariamente all’espulsione dell’impresa candidata dalla gara.

gestione-durc-gare-appalto-modulo-online-schemaIl nuovo modulo software per una gestione più snella e veloce

Di conseguenza fare una verifica efficace ed efficiente del DURC diventa cruciale nella gestione delle gare d’appalto: il nuovo modulo del software di e-procurement Acquisti Telematici (versione 7.0) consente di richiedere il DURC del fornitore direttamente all’INAIL. Il documento e i dati in esso contenuti vengono automaticamente inseriti nell’anagrafica del fornitore, e rimane consultabile sia nella scheda riepilogativa dell’operatore economico che nelle graduatorie in cui l’impresa è coinvolta.

La suite per l’e-Procurement è offerta da DigitalPA, azienda leader in Italia per lo sviluppo software, che da 17 anni supporta Pubbliche Amministrazioni e Aziende nella gestione di Gare d’Appalto e Albi Fornitori.

Il software Acquisti Telematici, giunto alla settima release e frutto di anni di ottimizzazioni continue, si caratterizza per:

  • Completezza e affidabilità nella gestione di Albi Fornitori e di tutte le tipologie di Gara ad evidenza pubblica e le cd. semplificate, incluse le gare multi-affidamento.
  • Possibilità per le Stazioni Appalti di richiedere e perfezionare CIG e SmartCIG direttamente dalla gestione delle gare, grazie ai sistemi di interfacciamento sviluppati che dialogano con il sistema SIMOG.
  • Possibilità di gestire in modo ottimale gli adempimenti comunicativi con l’ANAC grazie alla funzionalità di richiesta dell’elenco completo degli affidamenti in cui l’ente o l’azienda è coinvolta.
  • Una particolare attenzione dedicata alla gestione dell’operatore economico con automatismi in graduatoria per il Calcolo delle Soglie di Anomalia e un sistema di Rating avanzato per la valutazione delle performance del fornitore.

La prospettiva di DigitalPA centrata sulle esigenze del cliente si conferma nella praticità dimostrata anche nel nuovo modulo dedicato alla richiesta del DURC grazie al quale è possibile attivare richieste ricorrenti e configurare le notifiche di avviso per le scadenze del documento.

La piattaforma Acquisti Telematici è inoltre costantemente aggiornata e in linea con le più recenti disposizioni normative nazionali e comunitarie.

 

3.7 3 votes
Article Rating
Fonte: Digital PA
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments