lentepubblica


Una breve guida agli obiettivi di accessibilità

lentepubblica.it • 25 Maggio 2024

obiettivi-di-accessibilitaEcco una breve panoramica sugli obiettivi di accessibilità per le pubbliche amministrazioni, con le informazioni essenziali per una corretta compilazione e pubblicazione.


Si ricorda infatti che le pubbliche amministrazioni sono tenute a pubblicare, entro il 31 marzo di ogni anno, gli obiettivi di accessibilità per l’anno in corso. Nonostante si tratti di un obbligo già “passato” per quest’anno (qui comunque trovate il nostro approfondimento sulla situazione aggiornata al 2024) può comunque tornare utile fornire tutte le informazioni utili sul significato di questi obiettivi e sulle procedure da mettere in atto, senza dimenticare che esistono strumenti e soluzioni che possono facilitare la messa in pratica di questi adempimenti.

Che cosa s’intende per “obiettivi di accessibilità”?

Gli “obiettivi di accessibilità” rappresentano traguardi che le pubbliche amministrazioni devono fissare e pubblicare annualmente per assicurare che i loro strumenti informatici, siti web e servizi digitali siano accessibili a tutti, incluse le persone con disabilità. Questi obiettivi sono cruciali per rimuovere le barriere digitali e promuovere l’inclusività, garantendo che ogni cittadino possa usufruire dei servizi pubblici in modo equo e senza discriminazioni.

Normative e linee guida

L’obbligo di definire e pubblicare questi obiettivi è sancito dalle Linee Guida sull’accessibilità degli strumenti informatici, specificamente nel Capitolo 4, Paragrafo 2. Queste linee guida forniscono un quadro di riferimento per le amministrazioni, delineando gli standard e le pratiche migliori per rendere i servizi digitali accessibili.

Inoltre, il Decreto legge n. 179/2012, articolo 9, comma 7, stabilisce che le pubbliche amministrazioni devono anche documentare lo stato di attuazione del piano per l’utilizzo del telelavoro. Questo sottolinea l’importanza di considerare l’accessibilità non solo per i cittadini, ma anche per i dipendenti pubblici, specialmente coloro che lavorano in modalità remota.

Obiettivi specifici

Gli obiettivi di accessibilità possono includere vari interventi, come:

  • Miglioramento dei siti web istituzionali: Garantire che i siti siano navigabili e utilizzabili da persone con diverse disabilità, come visive, uditive o motorie.
  • Accessibilità delle postazioni di lavoro: Adattare le postazioni di lavoro per renderle accessibili a dipendenti con disabilità.
  • Formazione: Organizzare corsi di formazione per il personale per sensibilizzarlo sulle tematiche dell’accessibilità e fornire le competenze necessarie per implementare soluzioni accessibili.
  • Organizzazione del lavoro: Adottare pratiche lavorative che favoriscano l’inclusione, come il telelavoro accessibile.

Compilazione degli obiettivi di accessibilità e responsabilità

Tutte le Pubbliche Amministrazioni sono tenute a compilare gli Obiettivi di Accessibilità annualmente, in ottemperanza a quanto stabilito dall’articolo 1, comma 2, del Decreto Legislativo n. 165/2001. Questo obbligo si applica indistintamente a ogni ente pubblico, indipendentemente dalle sue dimensioni o competenze.

La responsabilità della compilazione degli Obiettivi di Accessibilità ricade sulle spalle del Responsabile della Transizione al Digitale (RTD), come definito dall’articolo 17, comma 1 del Codice dell’Amministrazione Digitale. Questa figura ha il compito di supervisionare e coordinare il processo di transizione al digitale all’interno dell’amministrazione, assicurandosi che vengano rispettati gli standard di accessibilità e che vengano definiti e pubblicati gli Obiettivi di Accessibilità in modo tempestivo e accurato.

Procedura

In estrema sintesi gli step di base sono i seguenti:

  1. accesso al sito: Visitare la pagina form.agid.gov.it.
  2. inserimento dati: Inserire il nome dell’ente o il codice IPA.
  3. salvataggio bozza: Dopo la compilazione, è possibile salvare una bozza per apportare modifiche o rivedere gli interventi prima della pubblicazione definitiva.

Compilazione del modulo

Durante la compilazione del modulo degli Obiettivi di Accessibilità, è importante tenere presente che alcune sezioni sono obbligatorie affinché sia possibile procedere con il salvataggio in bozza e la successiva pubblicazione. Queste sezioni includono:

  • anno di fiferimento: deve essere indicato l’anno di riferimento per gli obiettivi di accessibilità che si stanno definendo.
  • almeno un Intervento con tempi di adeguamento: è necessario selezionare almeno un intervento da attuare, indicando anche i tempi previsti per il suo completamento. Gli interventi possono riguardare varie aree, come il sito web istituzionale, siti web tematici, sito intranet, formazione, postazioni di lavoro e organizzazione del lavoro.

Inizialmente, tutte queste sezioni appariranno come obbligatorie nel modulo. Tuttavia, una volta selezionato almeno un intervento e inseriti i relativi tempi di adeguamento, le altre sezioni diventeranno opzionali. Questo significa che, se un’Amministrazione ha già identificato e pianificato interventi in una specifica area (ad esempio, il sito web istituzionale), potrà concentrarsi solo su quella senza la necessità di compilare le altre sezioni.

Risoluzione dei problemi di accesso

  1. verifica dei dati del RTD: assicurarsi che il nominativo e l’indirizzo email (anche non PEC) del RTD siano aggiornati nell’Indice Pubbliche Amministrazioni (IPA), sezione Responsabile Transizione al Digitale.
  2. aggiornamento IPA: dopo l’aggiornamento dei dati in IPA, attendere 24 ore per accedere al sito form.agid.gov.it. Se l’email è una PEC, il server deve essere configurato per ricevere anche email non PEC.
  3. credenziali mancanti: in caso di mancanza delle credenziali per aggiornare IPA, consultare il seguente link e contattare i riferimenti indicati: indicepa.gov.it/ipa-portale/contatti.

L’importanza della compilazione in modo conforme

La compilazione degli Obiettivi di Accessibilità non è soltanto un adempimento burocratico, ma rappresenta un passo concreto verso l’eliminazione delle barriere digitali e la promozione dell’inclusività. Grazie a questa documentazione, le amministrazioni possono tracciare i propri progressi nel garantire l’accessibilità dei propri servizi digitali, identificare eventuali lacune e pianificare interventi mirati per migliorare l’accessibilità e l’usabilità delle proprie risorse digitali.

Definire e raggiungere questi obiettivi non è solo un obbligo legale, ma anche un passo fondamentale verso un’amministrazione più inclusiva e democratica. Garantire l’accessibilità digitale significa consentire a tutti i cittadini di partecipare attivamente alla vita pubblica e di accedere ai servizi essenziali senza impedimenti. Inoltre, un approccio inclusivo contribuisce a migliorare l’efficienza e l’efficacia delle pubbliche amministrazioni, rendendo i servizi più fruibili e, di conseguenza, più utilizzati.

Inoltre, la compilazione degli Obiettivi di Accessibilità consente alle amministrazioni di dimostrare il proprio impegno nei confronti dei cittadini, garantendo loro un accesso equo e non discriminatorio ai servizi pubblici online.

Un supporto utile agli Enti in materia di Trasparenza Amministrativa

Ricordiamo che il Decreto Legge n. 179/2012 stabilisce specifiche responsabilità e sanzioni in capo ai dipendenti pubblici in caso di mancato rispetto delle disposizioni.

Per evitare di incorrere in non conformità occorre dunque essere preparati: per questo motivo la Società Golem Net, software house specializzata in soluzioni dedicate alle PA, offre il supporto necessario alla valutazione dello stato di accessibilità del sito web e, se esso risulterà non conforme alle disposizioni di legge, pianificherà un eventuale adeguamento.

Il team qualificato dell’azienda offrirà il supporto necessario alla valutazione dello stato di accessibilità del sito web e, se esso risulterà non conforme alle disposizioni di legge, pianificherà un eventuale adeguamento.

In materia di Trasparenza Amministrativa, grazie al pacchetto SitiPA, Golem Net mette a disposizione dell’Ente una soluzione completa e conforme agli obblighi normativi dei siti web della Pubblica Amministrazione.

Inoltre, tramite il modulo web Online PA, risulta semplificato l’inserimento e la contestuale gestione degli atti da pubblicare nell’Home Page del sito web istituzionale, nelle sezioni apposite previste dalla normativa.

Si tratta di Software pienamente accessibili e che seguono pedissequamente la Direttiva UE 2016/2102.

Le soluzioni software e le piattaforme offerte da questa Azienda, in conclusione, rappresentano una soluzione tecnologica fedele ai principi delineati dalla Direttiva sopra citata.

È possibile richiedere una demo personalizzata di SitiPA compilando questa form.

Un servizio di supporto al Responsabile per la Transizione Digitale (RTD)

Inoltre, in questo contesto, la Golem Net si propone di dare un supporto ed un ausilio nella risoluzione delle criticità e dei nodi più complessi che Comuni e Enti locali, ed Ordini Professionali, si trovano dinnanzi nello svolgimento del percorso di transizione al digitale. Aiutando soprattutto chi è direttamente coinvolto nella pubblicazione degli obiettivi: il Responsabile per la Transizione Digitale (RTD).

questi i principali asset:

  • Mettere a disposizione competenze;
  • Fornire strumenti per potenziare le capacità dell’Ente (linee guida, attività e materiale per la formazione del personale);
  • Offrire servizi digitali sempre più rispondenti alle specifiche esigenze degli Enti del territorio e uniformi per gli utenti;
  • Assessment organizzativo e tecnologico dell’Ente
  • Definizione dell’agenda digitale dell’Ente
  • Supporto alla nomina del RTD dell’Ente se non già effettuata
  • Ciclo di 3 sessioni formative sui temi della Trasformazione Digitale, ideate e calibrate sulla base dello stato di maturità e degli obiettivi dei partecipanti
  • Assistenza telefonica sui temi della Transizione Digitale
  • Supporto per la dichiarazione di accessibilità sito web su piattaforma AgID
  • Supporto nella stesura del Piano Triennale dell’informatica comunale

Compilando la form in questa pagina potete richiedere maggiori informazioni e un preventivo, oppure potete in alternativa scrivere un messaggio WhatsApp al numero: 342 014 7374 o una mail a commerciale@golemnet.it

I webinar di lentepubblica

Infine facciamo presente che il nostro quotidiano partecipativo della Pubblica amministrazione ha in diverse occasioni trattato nei suoi webinar dedicati alla digitalizzazione della Pa alcuni di questi importanti argomenti.

Vi rimandiamo qui di seguito ad alcuni nostri eventi formativi dedicati a questo tema:

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it - Δ
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments