Una panoramica sui servizi digitali per il lavoro frubili con SPID

lentepubblica.it • 13 Dicembre 2021

servizi-digitali-lavoro-spidEcco una panoramica sui servizi digitali per il lavoro frubili con SPID, con tutte le informazioni utili da conoscere.


Il Sistema Pubblico d’Identità Digitale, meglio noto come SPID, è lo strumento di identificazione che permette a cittadini e imprese di accedere ai servizi online della Pubblica Amministrazione.

Ma non solo consente anche di accedere e fruire a un’ampia gamma di servizi.

Tra questi troviamo anche i servizi digitali riguardanti il mondo del lavoro, sia lato datore di lavoro sia lato dipendente.

Scopriamone di più in questo breve approfondimento odierno.

Servizi digitali per il lavoro e SPID: le ultime novità

Tra le altre cose, infatti, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha reso noto che dal 7 luglio 2021 sono cambiate le modalità di sicurezza per accedere al Portale Servizi Lavoro: nell’ambito delle operazioni svolte con il Sistema Pubblico di Identità Digitale, infatti, è previsto il passaggio al livello 2 di sicurezza con l’obiettivo di rafforzare ulteriormente le tutele verso gli utenti.

Il secondo livello, infatti, corrisponde a un’autenticazione ancora più sicura grazie all’impiego di due fattori: la password già in uso con lo SPID di primo livello e un pin dinamico generato ad ogni richiesta di accesso.

Per una panoramica sui livelli di sicurezza SPID cliccate qui.

Una nuova tappa nel percorso sempre più digitale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, all’insegna della sicurezza e dell’innovazione nei servizi.

In pratica, da mercoledì prossimo il consueto accesso ai servizi attraverso le credenziali (nome utente e una password) dello SPID di livello 1, sarà rafforzato dalla generazione di un codice temporaneo di accesso (one time password), fornito attraverso sms su cellulare o con l’uso di un’app (fornita dal proprio gestore di identità digitale) fruibile attraverso un dispositivo, come ad esempio smartphone o tablet.

In questa ottica, sarà importante verificare con il proprio provider l’abilitazione al livello due di SPID, anche per quanto riguarda le modalità per ottenere il codice di accesso.

Quali sono i servizi digitali per il lavoro fruibili tramite SPID?

Dal 15 novembre 2020, l’accesso ai servizi online del Ministero del Lavoro avviene tramite SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale. Il sopraggiungere dell’emergenza epidemiologica ne aveva infatti impedito l’avviamento in esercizio, già previsto per il 13 marzo 2020.

Chi non ha ancora SPID, può richiederlo presso uno dei diversi Identity Provider, che gestiscono la procedura di autenticazione.

Elenco servizi

Di seguito, l’elenco dei servizi a cui si dovrà accedere tramite SPID:

  • Abilitazione consulenti del lavoro
  • CIGSonline
  • Comunicazione ex art 39-quater della L. 165/2001
  • Comunicazioni Obbligatorie  (UNILAV, UNISOMM, Vardatori, UNIURG)
    – Per i datori di lavoro e soggetti abilitati che utilizzano il sistema messo a disposizione della Regione Lazio.
    – Le credenziali rilasciate fino al 17 maggio 2021 attraverso il portale www.co.lavoro.gov.it saranno attive fino al 30 settembre 2021 e saranno utilizzabili accedendo direttamente allo stesso portale.
  • Deposito telematico contratti
  • Dimissioni volontarie
  • Dimissioni volontarie App Mobile
  • Esonero 60 per mille
  • Formazione a distanza (e-learning)
  • Gestione Patti Inclusione Sociale
  • Intermittenti
  • Piattaforma gestione ingressi per tirocini di cittadini non comunitari
  • Prospetto Informativo Disabili
  • Rapporto periodico sulla situazione del personale maschile e femminile
  • Registro ambiti territoriali
  • Sgravi cds online
  • SIFEAD
  • SIGMA 2 Multifondo
  • e SIGMA Fead
  • e ancora SIGMA Inclusione
  • Silen
  • Smart working
  • Unimare
  • Unilav_conciliazione
  • Unilav congiunte in agricoltura
    – Le credenziali rilasciate fino al 17 maggio 2021 attraverso il portale www.co.lavoro.gov.it saranno attive fino al 30 settembre 2021 e saranno utilizzabili accedendo direttamente allo stesso portale.
  • Usuranti

L’accesso ad alcuni servizi digitali del Ministero può avvenire anche tramite la Carta di Identità Elettronica (CIE), il documento obbligatorio di identificazione, emesso dal Ministero dell’Interno.

Accesso tramite SPID “Utenti Estero”

Questi i servizi a cui è possibile accedere tramite SPID, eIDAS e accesso “Utenti Estero”:

  • Cabotaggio
  • Delocalizzazione call center
  • Distacco transnazionale
  • Riconoscimento qualifiche professionali

Le FAQ del Ministero del Lavoro

Infine, per tutti i dettagli sull’utilizzo dei servizi, consultate le FAQ.

 

0 0 votes
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments