lentepubblica


Prime simulazioni di voto elettronico il 13 e il 14 dicembre 2023

lentepubblica.it • 22 Novembre 2023

simulazioni-voto-elettronico-13-14-dicembre-2023Il 13 e 14 dicembre 2023 segneranno un passo significativo nell’esplorazione del voto elettronico in Italia con la realizzazione delle prime simulazioni di voto online per consultazioni elettorali.


Da precisare, questa iniziativa, pur non collegata ad alcun evento elettorale reale, coinvolgerà tutti gli italiani residenti all’estero in alcune circoscrizioni consolari di Paesi dell’Unione Europea.

Ecco cosa serve sapere e chi sarà coinvolto dalla simulazione di voto.

Prime simulazioni di voto elettronico il 13 e il 14 dicembre 2023

La simulazione, finanziata attraverso un apposito Fondo stabilito dalla “legge di bilancio 2020“, avrà luogo dalle 8:00 di mercoledì 13 alle 20:00 di giovedì 14 dicembre 2023. Le modalità sono disciplinate da specifiche “Linee guida” approvate con decreto del Ministro dell’Interno, in concerto con il Ministero per l’Innovazione tecnologica e la transizione digitale il 7 luglio 2021.

Le varie fasi del voto elettronico, compresa l’autenticazione dell’elettore, la votazione e la raccolta dei risultati dello scrutinio, saranno gestite attraverso una piattaforma web dedicata, denominata “Portale E-vote“.

Questa è stata sviluppata dal Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali del Viminale in collaborazione con altre Amministrazioni coinvolte, tra cui il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, il Dipartimento per la Trasformazione Digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, l’AgID – Agenzia per l’Italia Digitale, l’ACN – Agenzia per la Cybersicurezza, e il Ministero della Giustizia – Corte d’Appello di Roma.

Accederanno a questa piattaforma:

  • gli iscritti all’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero (AIRE)
  • e i cittadini italiani temporaneamente presenti nelle circoscrizioni consolari coinvolte, per motivi di lavoro, studio o cure mediche.

È necessario che gli interessati siano in possesso di una identità digitale (CIE, SPID, CNS).

Gli elettori coinvolti nella simulazione saranno informati sulla possibilità di esprimere online il proprio voto attraverso una campagna di comunicazione del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. Questa campagna utilizzerà avvisi trasmessi via posta elettronica e attraverso gli enti rappresentativi delle comunità degli italiani residenti (COMITES).

L’innovativa procedura sarà testata in modo graduale e progressivo per valutarne le modalità di funzionamento, l’impatto sul corpo elettorale e i conseguenti riflessi economici ed organizzativi.

 

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments