SPID gratis: come richiederlo?

lentepubblica.it • 27 Aprile 2021

spid-gratisVediamo tutti i passaggi per richiedere l’attivazione dell’identità digitale SPID gratis: comodamente e senza costi.


Il Sistema Pubblico di Identità Digitale, più comunemente noto come SPID, è un sistema di autenticazione che consente ai cittadini e alle imprese di accedere a tutti i servizi on-line gestiti dalla Pubblica Amministrazione.

Con SPID è possibile accedere ai servizi online della pubblica amministrazione e dei privati aderenti, attraverso una coppia di credenziali (username e password) personali.

Si tratta di un sistema semplice e sicuro, utilizzabile da qualsiasi dispositivo: computer, tablet e smartphone, ogni volta che, su un sito o su un’app di servizi, si trovi il pulsante “Entra con SPID”.

SPID si può ottenere gratuitamente o a pagamento, sul sito di uno dei gestori di identità abilitati (identity provider) e, una volta ottenuto, l’utilizzo è sempre gratuito.

SPID: ecco come farlo comodamente da casa, senza spostarsi.

Come attivare SPID gratis, senza alcun costo

Vediamo quali tra i gestori abilitati forniscono l’attivazione totalmente senza costi.

Il primo passo per richiedere il proprio Spid è collegarsi al sito dell’Agenzia per l’Italia Digitale. Per avviare la procedura è indispensabile avere con sé un documento di identità valido, la tessera sanitaria con il codice fiscale, un indirizzo e-mail e il proprio numero di cellulare.

Il secondo passaggio è scegliere uno tra i nove Identity Provider; l’utilizzo di Spid è sempre gratuito e tutte le nove società abilitate offrono soluzioni per ottenerlo senza nessuna spesa: Aruba, Infocert, Intesa, Namirial, Poste, Register, Sielte, Tim o Lepida. (Clicca qui per vedere la tabella con tutti i provider).

Alcuni di questi provider, oltre all’erogazione gratuita, offrono la modalità di registrazione a pagamento e questo dipende dal tipo di riconoscimento scelto.

Per i privati cittadini, l’attivazione Spid è gratis con tutti i provider quando si sceglie la modalità di riconoscimento tramite:

  • Firma digitale
  • Carta d’identità elettronica (CIE) o un passaporto elettronico
  • Tessera sanitaria o Carta Nazionale dei Servizi (CNS)

Se si sceglie la modalità di riconoscimento da remoto, ovvero via webcam, con operatore messo a disposizione dal gestore di identità o con un selfie audio-video, viene richiesto da alcuni il versamento di una piccola somma tramite bonifico bancario.

Scegliendo invece le modalità tramite Carta Nazionale dei Servizi e Firma Digitale, potrebbe essere necessario l’ausilio di un lettore di smart card da collegare al computer.

Un altro modo per ottenere Spid senza costi aggiuntivi è offerto da Sielte Id che dà la possibilità di completare la procedura di registrazione online tramite un pc, tablet o dispositivo mobile, seguendo le istruzioni indicate dagli operatori.

SPID in tabaccheria: ecco come fare per richiederlo.

I cinque passi per attivare SPID gratuitamente

Anche se può sembrare complicato, attivare questo servizio è molto facile e richiede davvero poco tempo. Riepiloghiamo insieme i passi da seguire:

  • Registrazione sul sito dell’Agenzia per l’Italia Digitale
  • Registrarsi sul sito dell’Identity provider
  • Scegliere il riconoscimento che risulta più comodo tra quelli gratuiti proposti
  • Seguire le indicazioni dell’operatore o la procedura guidata del sito
  • Attendere la notifica di attivazione di Spid

I tre differenti livelli di sicurezza

Gli enti possono richiedere differenti standard di sicurezza per l’accesso ai servizi on-line, pertanto l’identità SPID è composta da credenziali con caratteristiche diverse.

Il Livello 1 consente l’accesso tramite nome utente e password;

Poi, il Livello 2 consente l’accesso con nome utente e password insieme ad un codice temporaneo (OTP) che viene inviato via sms o tramite un’app che dev’essere installata sul proprio dispositivo mobile (smartphone);

Infine, il Livello 3 consente l’accesso con nome utente e password ma richiede anche l’uso di dispositivi fisici (es. smart card) che vengono erogati dal gestore dell’identità.

Ricordiamo che non tutti i provider offrono gratuitamente i tre livelli di sicurezza. E in alcuni casi, dopo l’arco di tempo indicato, è richiesto un rinnovo a pagamento.

Ulteriori approfondimenti

Qui di seguito vi proponiamo altri interessanti approfondimenti sulla materia dello SPID:

 

4.3 8 votes
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
10 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Colombetta Giorgio
Colombetta Giorgio
28 Aprile 2021 13:32

Fino a qua sono arrivato. Ho fatto tutto con poste che mi ha rilasciato un riepilogo adesione al Servizio Poste ID abilitato a SPID 2. In alto, su questo modulo ho:
Data richiesta
Data aggiornamento
Codice identificativi identità digitale
Codice alfanumerico
La scritta “Nome Utente”
Indirizzo di posta elettronica

Al centro il Codice Pratica (numerico)

Più a destra un codice a barre

Cosa faccio?
Come uso o, meglio, come vado avanti?

Vi sarei grato se potessi avere una risposta

Valentino
Valentino
Reply to  Colombetta Giorgio
9 Novembre 2021 12:15

Avresti dovuto confermare (entro 10/14 giorni) l’attivazione dello SpID arrivata tramite email. SI tratta di una procedura molto semplice ma che purtroppo TROPPO SPESSO gli operatori di Poste Italiane non spiegano. A seguito della conferma tramite email e la creazione della Password va fatto l’accesso su app PosteID e creato il codice di accesso (codice Poste ID, formato da 6 cifre). Superato quel lasso di tempo bisogna rifare la procedura da capo ed il guaio è che a partire da Novembre 2021 il riconoscimento presso Ufficio Postale avrà un costo di 12€ iva compresa prendendo appuntamento appositamente per rilascio SpID.… Leggi il resto »

Laura Spino
Laura Spino
15 Maggio 2021 19:44

Trovo grandi difficolta” per ottenere lo spirito anche se procedo con correttezza.Come mai?

nicola pavone
nicola pavone
4 Agosto 2021 19:17

Non penso che avrò mai il mio S P I D personale per accedere ai vari servizi ,che forse non mi serviranno mai. Da quando ho saputo che c’entrano anche le poste italiane a farsi alfieri di questo servizio ,beh ! Penso che sarà meglio che stia fermo fermo e rimanere al posto mio dopo quel famigerato contratto di Poste vitae dove ho perso tutta la buonuscita di mio padre con 47 anni di servizio. Alla PROSSIMA VITAE.

come fare per rimanere a galla

Pink floyd wish tou were here front.jpg
Alberto girardi
Alberto girardi
17 Settembre 2021 9:37

sono vs. Cliente abbonato come privato che aziendale con servizio PEC Aruba.
lo scorso anno presso un ufficio
postale ho chiesto la procedura per avere lo Spid. Mi è stato dato il modulo di iscrizione che ora non riesco a trovare. Cosa devo fare. Grazie per le vs. Risposte. Cordiali saluti.
alberto Girardi.
a.gsetola44@gmail.com
t. 3495648877

Abduselam Abdelwehab
Abduselam Abdelwehab
20 Settembre 2021 14:15

Spid non resco attivare con la nuova telephono

sossio liguori
sossio liguori
21 Ottobre 2021 14:20

Ho ricevuto l’abilitazione a Spid da Poste ID. Ho completato l’attivazione dell’identità digitale e sono riuscito ad accedere all’Inps . Ho completato con successo anche l’attivazione dello Spid per mia moglie. Ma mi capita che non riesco ad accedere al mio Spid, perchè, dopo aver effettuato correttamente la procedura, mi riporta allo Spid di mia moglie. Come posso, cortesemente risolvere questa criticità?
Grazie.

Valentino
Valentino
Reply to  sossio liguori
9 Novembre 2021 12:19

Salve,
solitamente questo è un problema che si riscontra utilizzando il browser da PC fisso ( non ho testato da smartphone, quindi non mi esprimo in merito ).
La soluzione da fisso è la seguente:

  • una volta fatto il log out con uno SpID, chiudere tutte le schededel browser (chrome, explorer, firefox) e riaprire una nuova sessione con le altre credenziali SpID.

Fino ad ora ha sempre funzionato. Ho riscontrato la stessa problematica con l’accesso CNS sui siti INPS e Agenzia delle Entrate.

Spero di esser stato d’aiuto.
Saluti

Brancati Antonietta
Brancati Antonietta
24 Ottobre 2021 6:21

State facendo impazzire la gente che non riesce più ad avere ne servizi ne notizie un vero schifo