fbpx

A Trapani il Seminario sull’accessibilità dei siti web istituzionali della PA

lentepubblica.it • 15 Aprile 2019

trapani-seminario-accessibilita-siti-web-istituzionali-paA Trapani il Seminario sull’accessibilità dei siti web istituzionali della PA: ecco un resoconto con le conclusioni dell’evento di oggi.


Sì è tenuto a Trapani oggi, 15 aprile un importante seminario di studi sull’accessibilità e la trasparenza dei siti web istituzionali organizzato dal comune e svoltosi nella suggestiva sede della Biblioteca Fardelliana cittadina.

Un incontro che ha suscitato molto interesse tra gli oltre 40 comuni intervenuti fisicamente in sala e alcune centinaia di utenti collegati in videconferenza da tutte le regioni d’Italia.

Relatore Roberto Scano, esperto in tecnologie digitali e presidente di IWA (International Web Association Italia) ha trattato approfonditamente la Direttiva Europea 2016/2102 per l’accessibilità Web e Mobile, una normativa specifica che ha stabilito le norme tecniche per la produzione di hardware e software utili a consentire ai portatori di handicap di accedere a elaborati informatici alla stregua degli utenti normodotati.

La Pubblica Amministrazione è obbligata a predisporre i siti web istituzionali secondo le nuove norme così da rendere effettivamente accessibili a tutti i contenuti pubblicati, un principio di non discriminazione che risponde a principi etici prima ancora che dettati normativi.

Durante la giornata è interventa anche Rosalia d’Alì – Assessore alla cultura dell’amministrazione guidata dal Sindaco Giacomo Tranchida – ha introdotto la presentazione dell’APP mobile integrata al sito internet istituzionale della Città, un’applicazione mobile pensata per cittadini e turisti e sviluppata secondo i principi di accessibilità, perfettamente fruibile perciò anche da soggetti ipovedenti e sordi.

“E’ stato attraverso la democrazia partecipata che siamo stati sensibilizzati a destinare una parte delle risorse economiche verso uno strumento di comunicazione agile ed efficace tra cittadini e comune, una scelta nata dal basso, direttamente dai cittadini. Adottando l’APP della città l’Amministrazione Comunale ha voluto valorizzare la partecipazione pubblica nel processo di proposta” aggiunge l’assessore d’Alì.

Una applicazione mobile che si aggiorna in modo automatico al variare dei contenuti pubblicati sul sito istituzionale, una vera rivoluzione che consente la redazione e pubblicazione di contenuti e file una sola volta, semplificando il lavoro degli uffici comunali preposti ed evitando ridondanze di dati o disallineamenti di contenuti tra uno strumento e l’altro.

Trapani inAPP”  è il nome dell’app che Francesco Ruta, responsabile della società Datanet di Tremestieri Etneo, ha dato all’applicazione già disponibile sia sugli store Android che Apple. La società già da numerosi anni fornisce la tecnologia per la gestione del sito web istituzionale del Comune di Trapani e ha sinergicamente collaborato con lo staff del Sindaco di Trapani per sviluppare questo importante mezzo di comunicazione bidirezionale tra cittadino e amministrazione comunale.

L’impresa che ha curato l’organizzazione tecnica del seminario ha reso disponibile la diretta streeming della giornata ma anche la fruizione in differita dal proprio sito aziendale www.datanetsrl.eu del video e delle slide.

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
avatar
  Subscribe  
Notificami