Agevolazioni Legge 104 per acquisto veicoli: alcuni chiarimenti

lentepubblica.it • 13 Gennaio 2020

agevolazioni-legge-104-acquisto-veicoliEcco alcune indicazioni in merito ai benefici della Legge 104 correlati all’acquisto di veicoli per i soggetti disabili.


Agevolazioni Legge 104 per acquisto veicoli. I soggetti portatori di handicap possono usufruire della legge 104 per ottenere agevolazioni e sgravi fiscali.

In particolare, la normativa italiana riconosce una serie di agevolazioni fiscali per l’acquisto di veicoli destinati al trasporto o alla guida da parte di portatori di handicap o altre disabilità, come sordi e non vedenti.

Legge 104: ecco cosa cambia per i lavoratori part-time.

Ma in quali casi questa agevolazione è valida? E in quali casi no?

Agevolazioni Legge 104 per acquisto veicoli

Per quanto riguarda l’acquisto dell’auto da parte di un soggetto disabile, la normativa della legge 104/92 prevede alcune tipologie di benefici, tra loro cumulabili:

  • Acquisto veicoli Legge 104: detrazione Irpef e IVA

Si può usufruire di na detrazione sull’Irpef del 19% e agevolazione Iva al 4%. In pratica si usufruisce di uno sconto sulle tasse da pagare con la successiva dichiarazione dei redditi e non di uno sconto dal concessionario.

  • Esenzione bollo auto e sul passaggio di proprietà

Prevista l’esenzione dal pagamento del bollo per i veicoli di cilindrata non superiore a 2.000 centimetri cubici (se a benzina) o 2.800 centimetri cubici (se a diesel), intestati al disabile o al familiare che l’abbia fiscalmente a carico.

E inoltre si prevede l’esenzione dall’imposta di trascrizione sui passaggi di proprietà quando interessano i veicoli destinati alla guida o al trasporto di portatori di handicap, con esclusione di sordi e non vedenti.

Chi ne può beneficiare?

Tuttavia possono usufruire di queste agevolazioni solo le seguenti categorie:

  • sordi e non vedenti ;
  • portatori di handicap grave secondo la Legge 104. Si tratta, nello specifico, di disabili psichici o mentali titolari d’indennità di accompagnamento. O di disabili affetti da pluriamputazioni, o con capacità di deambulazione notevolmente limitata;
  • soggetti disabili con capacità motorie ridotte o assenti.

A determinate condizioni le agevolazioni sono concesse anche al familiare della persona con disabilità.

Vale a dire, a condizione che il disabile sia a suo carico («fiscalmente a carico»). Per essere «fiscalmente a carico» di un parente è necessario che il disabile possegga un reddito annuo non superiore a 2.840,51 euro.

A questo link un riepilogo completo sul Congedo straordinario Legge 104 Dipendenti Pubblici.

 

0 0 votes
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Maria Claudia Nava
Maria Claudia Nava
19 Gennaio 2020 23:32

Più che il mio parere vorrei sapere se una persona che si sposta solo con bombola di ossigeno può essere considerata persona con capacità motorie ridotte e quindi rientrare fra i soggetti cui potrebbero essere riconosciute le agevolazioni. Ho riconoscimento della legge 104 ma non ho indennità di accompagnamento. Eventualmente vorrei sapere come e a chi si può chiedere un parere.
Grazie