Bonus bebé: cosa accade se l’ISEE non è in corso di validità?

lentepubblica.it • 15 Dicembre 2020

bonus-bebe-isee-validitaAttenzione: chi vuole ottenere il bonus bebé deve fare attenzione alla validità del proprio ISEE.


Il bonus bebé, detto anche assegno di natalità, è un incentivo che permette alle famiglie di alleggerire le spese sostenute durante il primo anno di vita del bambino.

Come risaputo l’assegno viene corrisposto mensilmente fino al compimento primo anno di età o primo anno di ingresso nel nuovo nucleo familiare nel caso di adozioni o affidamenti.

L’assegno spetta ai cittadini italiani, comunitari o extracomunitari in possesso di idoneo titolo di soggiorno per le nascite, adozioni, affidamenti preadottivi avvenuti nel 2020.

Maggiori informazioni a questo link.

Cosa è necessario, invece, sapere in materia di ISEE?

Bonus bebé e validità ISEE

Per quanto riguarda l’ISEE non esiste un tetto vero e proprio, nel senso che anche le famiglie con un tetto superiore ai 40.000 euro possono richiederlo. Naturalmente l’assegno sarà commisurato a quello che risulta dall’Indicatore.

La domanda deve essere presentata entro 90 giorni dalla nascita. Oppure sempre 90 giorni dalla data di ingresso del minore nel nucleo familiare, a seguito dell’adozione o dell’affidamento preadottivo.

Tuttavia, molto importante: l’ISEE in corso di validità è requisito necessario per l’accoglimento della domanda nel primo anno e per la prosecuzione dell’erogazione del beneficio negli anni successivi.

Di conseguenza, chi ha richiesto il bonus bebé nel 2019 e che ha ancora diritto all’assegno deve presentare la DSU necessaria al rilascio dell’ISEE 2020 entro il 31 dicembre 2020.

I rischi, se non si ottempera, sono:

  • la sospensione del beneficio
  • poi la decadenza della domanda presentata negli anni precedenti
  • e l’impossibilità di presentare una nuova domanda nel 2021.

 

5 1 vote
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments