Anticipo TFS: come ottenere il Certificato di Quantificazione del TFS Inps

lentepubblica.it • 8 Giugno 2021

certificato-quantificazione-tfs-inpsI pensionati pubblici e statali che sono interessati ad ottenere velocemente l’Anticipo TFS hanno bisogno del Certificato di Quantificazione del TFS, documento conosciuto anche come Prospetto di Liquidazione del TFS.

Al riguardo sul portale TFS-Turbo.com di Marinella Dal Sasso è disponibile una miniera d’oro di informazioni gratuite non diversamente reperibili in Italia che aspetta solo di essere saccheggiata da tutti i pensionati del settore pubblico e statale che non intendono aspettare i tempi dell’Inps per ottenere la loro liquidazione.

Come ottenere il Certificato di Quantificazione del TFS Inps?

Di particolare interesse la guida gratuita per richiedere all’Inps il Certificato di Quantificazione del TFS, tale documento è indispensabile per presentare la richiesta di Finanziamento per l’anticipazione del TFS/TFR..

In italia esistono due finanziamenti diversi per l’Anticipo del Tfs Inps.

  • Un finanziamento a tasso ordinario come dpr 180 del 1950 che consente di ottenere fino al 100% della propria liquidazione.
  • Un altro tipo di finanziamento a tasso agevolato fino ad € 45.000 con spread allo 0,40% (fiscalmente detraibile al 50% come d.l. 4/2019).

Il portale Tfs-TURBO offre la possibilità di richiedere, senza costi aggiuntivi, entrambe queste formule finanziarie. Il servizio offerto da Tfs-TURBO, infatti, è gratuito per i pensionati in quanto interamente a carico dell’istituto di credito erogante.

Per ottenere l’Anticipo del TFS, sia a tasso agevolato che a tasso ordinario, è necessario il Certificato di Quantificazione del TFS INps.

Guida step by step

Su TFS-Turbo è disponibile gratuitamente una Guida step by step perfetta per tutti i pensionati, anche quelli con poca esperienza in questioni burocratiche.

Per ottenere il finanziamento per l’Anticipo TFS, quindi, i pensionati interessati devono innanzitutto richiedere la certificazione dell’importo cedibile ai fini dell’anticipo finanziario all’INPS, trasmettendo la domanda di quantificazione online.

L’INPS provvede a rilasciare la certificazione entro 90 giorni dalla data della domanda, rendendola disponibile nell’area riservata MyINPS.

Ottenuta la certificazione del Tfs, gli interessati possono richiedere tramite Tfs-Turbo, il finanziamento agevolato con spread allo 0,40% per un importo massimo di 45.000 euro o quello a tasso ordinario fino al 100% del TFS.

Il finanziamento agevolato è garantito da un Fondo di garanzia, istituito con l’articolo 23, comma 3, decreto-legge 4/2019 e gestito dall’INPS.

L’anticipo finanziario del Trattamento di Fine Servizio ( TFS) e del Trattamento di Fine Rapporto ( TFR) per dipendenti pubblici è dunque un finanziamento che consente di ottenere una parte o l’intera indennità maturata, non ancora liquidata, senza attendere i tempi ordinari.

Sul Certificato di Quantificazione del TFS Inps è indicato l’importo del TFS spettante e la data in cui sarebbe regolarmente erogato se non si procedesse con il finanziamento per l’Anticipo TFS. Quindi il prospetto certifica QUANTO Tfs spetta e QUANDO sarà erogato. Con queste due informazioni è possibile fare il calcolo dei costi per il finanziamento per l’Anticipo del TFS ed istruire la richiesta del prestito.

Il link per scaricare la guida

Tramite questo link è possibile scaricare gratuitamente la Guida scritta da Marinella dal Sasso per il CERTIFICATO DI QUANTIFICAZIONE TFS INPS

Qui di seguito potete consultare anche un video illustrativo sul prospetto di liquidazione del TFS. Si tratta del documento più importante per ottenere l’anticipo del trattamento di fine rapporto ed è conosciuto anche con il nome di Certificato di Quantificazione del TFS.

 

5 1 vote
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments