Comune di Milano, festa del lavoro e dei lavoratori con disabilità

lentepubblica.it • 20 Maggio 2014
Un progetto per promuovere e valorizzare le opportunità di impiego delle persone con disabilità all’interno delle aziende.

Si è aperta ieri presso la Fabbrica del Vapore in via Procaccini 4,  la “Festa del lavoro e dei lavoratori con disabilità”. Un’iniziativa realizzata da cooperativa sociale Progetto il seme Onlus in collaborazione con Anmil e con il patrocinio del Comune di Milano, che ha l’obiettivo di comunicare alle aziende che le persone con disabilità possono svolgere attività lavorative molto diversificate e professionalmente qualificate al pari di qualsiasi altro lavoratore. La condizione essenziale è che siano conosciute le diverse disabilità e supportate correttamente, sia con l’ausilio delle tecnologie che con un’adeguata scelta del posto e dell’ambiente di lavoro, permettendo così la piena espressione personale e professionale.

“Un appuntamento che ha il compito di far conoscere alle imprese le opportunità offerte dall’impiego di persone con disabilità. Persone che, se poste nelle condizioni giuste per esprimere le proprie capacità, non sono solo “un obbligo di legge” ma una concreta risorsa per le aziende e la comunità” Così l’assessore alle Politiche del lavoro, Sviluppo economico che prosegue: “Come amministrazione abbiamo messo in atto diversi percorsi concreti per l’integrazione dei soggetti più deboli in ambito lavorativo: si va dalla formazione mirata offerta dai Centri di via Fleming e via San Giusto, con il loro modello di formazione on demand, all’affidamento diretto di commesse comunali alle cooperative di tipo B attive nell’inserimento lavorativo di persone con disabilità”.

“È giunto il momento di creare reali occasioni di lavoro alle persone con disabilità – ha detto l’assessore alle Politiche sociali – sfruttando tutte le energie possibili e utilizzando fino in fondo le borse lavoro che ogni anno abbiamo a disposizione. È assurdo che in una città come Milano, prima per imprenditoria e con una fortissima vocazione al sociale, non ci siano offerte per assumere persone che possono lavorare come tutte le altre usufruendo di questi incentivi dato dal Comune. Noi ci impegniamo affinché questo succeda fin da ora con l’impiego di personale proveniente dalle cooperative B e in occasione di Expo 2015 che vogliamo sia non solo una manifestazione accessibile a tutti, ma anche una opportunità per far lavorare chi per noi è un autentica risorsa”.

La giornata sarà una vera e propria vetrina sul mondo del lavoro e della disabilità. Dalle ore 9:00 un convegno durante il quale verrà affrontato il tema dell’occupazione e degli inserimenti lavorativi in ottemperanza alla Legge n° 68/99, normativa ancora non del tutto conosciuta soprattutto per le opportunità che offre alle aziende oltre che ai disabili.

La mattinata proseguirà con una serie di eventi anche dedicati alle tecnologie assistive quali strumenti che, insieme alla conoscenza delle diverse disabilità e alle loro caratteristiche, possono sviluppare professionalità e valorizzare le abilità favorendo gli inserimenti lavorativi.

L’accento verrà posto sulla necessità di adottare nuove strategie per l’implementazione dell’occupazione da svilupparsi con le istituzioni incrementando i programmi già esistenti  per l’inserimento lavorativo nonchè  per la formazione professionale. Verranno trattati anche i temi della Social Innovation, della collaborazione Profit-Noprofit e quindi delle tecnologie assistive.

Presenti anche numerosi stand e corner informativi e/o formativi dove poter “toccare con mano” le varie opportunità offerte alle persone con disabilità così come alle aziende in tema di agevolazioni fiscali, contributive ecc. e  facilitando così l’incontro tra domanda ed offerta.
A questi si affianca un ricco programma di workshop volto a promuovere le nuove tecnologie assistive a supporto del lavoratore disabile nonché i corretti approcci comportamentali a sostegno dell’inserimento lavorativo.

In chiusura di giornata uno spettacolo di teatro, musica e cabaret con alcuni dei nomi più noti del panorama comico italiano: Paolo Rossi, Antonio Cornacchione, Diego Parassole, David Anzalone, Folco Orselli, Vincenzo Costantino Cinaski, Barbara Apuzzo, Walter Leonardi, Walter Maffei, Flavio Pirini.

FONTE: Comune di Milano

disabilità

 

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami