lentepubblica

Cruscotto scioperi Pubblico Impiego: ecco di cosa si tratta

lentepubblica.it • 25 Gennaio 2023

cruscotto-scioperi-pubblico-impiegoScopriamo in cosa consiste il Cruscotto degli scioperi nel Pubblico Impiego: un servizio online messo a disposizione dal Dipartimento della Funzione Pubblica.


Il Dipartimento della Funzione Pubblica, su apposita delega del Presidente del Consiglio dei Ministri, si occupa degli scioperi indetti a livello nazionale e interregionale riguardanti il pubblico impiego quali, ad esempio, il personale dei Ministeri, dei Comuni, delle Agenzie fiscali e dei Vigili del fuoco.

Compito del Dipartimento in questo senso è quello di rispettare i seguenti compiti:

  • pubblicare sul sito web istituzionale, nell’apposita sezione denominata “Cruscotto scioperi“: le proclamazioni di sciopero. Nel sito viene specificato quale sia il personale appartenente ai comparti, aree ed enti e le azioni di sciopero indette. La pubblicazione ha lo scopo di darne avviso:
    • alle Amministrazioni ed alle Organizzazioni sindacali interessate, anche per quanto attiene all’organizzazione della propria attività di lavoro
    • e alla cittadinanza, per quanto riguarda l’utilità della conoscenza delle astensioni dal lavoro.
  • rilevare e diffondere tempestivamente” i dati inerenti alle astensioni dal lavoro (art. 5, legge 146/1990) del personale chiamato allo sciopero. L’obbligo delle rilevazioni riguarda:
    • il numero dei lavoratori che hanno partecipato allo sciopero
    • la durata dello stesso
    • e la misura delle trattenute retribuite per la relativa partecipazione.

Cruscotto scioperi Pubblico Impiego: ecco di cosa si tratta

Il Cruscotto, dopo un periodo di sperimentazione a partire dal 2020, rappresenta adesso lo strumento attraverso il quale il Dipartimento, in base a quanto disposto dalla legge 12 giugno 1990, n. 146, adempie all’obbligo di comunicazione di tutte le informazioni relative agli scioperi nazionali (ad esclusione di quelli locali e/o regionali), compresi i dati di adesione alle manifestazioni di protesta.

I contenuti, ordinati cronologicamente e in modo riassuntivo in questa “pagina-cruscotto”, consentono di conoscere le informazioni più importanti connesse alla proclamazione, allo svolgimento e alla rilevazione dei dati di adesione agli scioperi nel pubblico impiego.

Nella colonna “Tipologia” sono riportate le seguenti definizioni di sciopero:

  • Sciopero generale, interessa tutti i comparti e settori;
  •  Sciopero nazionale, riguarda singoli comparti e settori. 

I comparti sono costituiti da tutte le Amministrazioni ed Enti che stipulano contratti collettivi nazionali di lavoro con l’ARAN, nonchè il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Mentre per settori, si individuano le specifiche articolazioni (ad es. Aziende Sanitarie Nazionali, Ministeri, Università, CNR etc..).

Le elaborazioni sull’adesione allo sciopero sono effettuate sui dati trasmessi dalle amministrazioni tramite la procedura GEPAS che è la banca dati che raccoglie le comunicazioni in materia di scioperi relativi al pubblico impiego.

Documenti consultabili

Sul Cruscotto saranno fra l’altro consultabili i seguenti documenti ed acquisite le informazioni relative a:

  • rappresentatività delle organizzazioni sindacali che hanno proclamato lo sciopero nell’ambito del lavoro pubblico, così come risultante dall’accertamento rilevato dall’Aran;
  • proclamazione, le modalità di effettuazione dello sciopero nonché le revoche, così come comunicate dalle organizzazioni sindacali;
  • delibere adottate dalla Commissione di Garanzia sullo Sciopero.

Obblighi delle PA

Le amministrazioni devono inoltre attuare tutti gli adempimenti di propria competenza, elencati qui di seguito:

  • in caso di scioperi che interessano i servizi pubblici essenziali devono procedere alla comunicazione dello sciopero all’utenza. Il personale interessato ha l’obbligo di esercitare il diritto di sciopero in osservanza delle regole e delle procedure fissate dalla normativa e dalle deliberazioni della Commissione di Garanzia. Al riguardo, si precisa che l’applicazione della suddetta normativa rientra nell’esercizio delle specifiche attribuzioni, competenze e responsabilità a carico di ciascuna singola amministrazione;
  • procedono alla rilevazione delle adesioni allo sciopero nonché alla riduzione delle retribuzioni in corrispondenza della durata dell’astensione dal servizio, anche parziale, comunicandone tempestivamente i dati a questa Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Funzione Pubblica. L’unica modalità di comunicazione valida per gli adempimenti è quella tramite l’applicativo GEPAS, raggiungibile all’indirizzo www.perlapa.gov.it

Come consultare il cruscotto degli scioperi nel Pubblico Impiego?

Potete consultare in questa pagina tutti i dati presenti sul cruscotto.

 

5 1 vote
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments