Decreto Assunzioni e PNRR: analisi della conversione nella L. 113/2021

Simone Chiarelli • 10 Agosto 2021

decreto-assunzioni-pnrr-analisi-conversione-l-113-2021Disponibile l’ultimo video commento a cura del Dottor Simone Chiarelli, oggi dedicato a Decreto Assunzioni e PNRR: l’analisi della conversione nella L. 113/2021.


È stato infatti approvato in via definitiva il DL reclutamento, il decreto legge per il rafforzamento della capacità amministrativa delle pubbliche amministrazioni funzionale all’attuazione del Pnrr e per l’efficienza della giustizia.

Il testo della nuova legge è pertanto disponibile a questo link.

Tra le novità principali il decreto autorizza l’ingresso di mille esperti, con incarichi di collaborazione, per la gestione di procedure complesse come ad esempio le valutazioni ambientali, che potranno essere pescati dal nuovo portale unico, sul quale dall’autunno saranno pubblicati tutti i bandi di concorso.

I bandi saranno pubblicati sul portale del reclutamento, organizzati in una base di dati ricercabile in ogni campo.

Per i professionisti, ordinistici e non ordinistici (ex legge 4/2013), il decreto legge prevede l’inserimento in elenchi sul portale del reclutamento. Ciascun elenco è suddiviso in sezioni corrispondenti alle diverse professioni e prevede l’indicazione, da parte dell’iscritto, dell’ambito territoriale di disponibilità all’impiego.

Decreto Assunzioni e PNRR: analisi della conversione nella L. 113/2021

Per illustrare, in maniera sintetica ma anche approfondita la nuova legge di conversione, Simone Chiarelli, dirigente di Pubblica Amministrazione Locale ed esperto in questioni giuridiche di diritto amministrativo nei settori degli appalti, SUAP, e disciplina generale degli Enti locali, ha messo a disposizione un video.

Qui di seguito potete consultare il video completo con la spiegazione del dottor Simone Chiarelli.

5 1 vote
Article Rating
Fonte: articolo della redazione, video di Simone Chiarelli
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Paolo Salvi
Paolo Salvi
13 Agosto 2021 16:41

mi scusi ma a riguardo delle nuove norme sulla mobilità mi sembra che per gli enti locali fino a 100 dipendenti sia stato abrogato l’istituto della mobilità nella sua interezza (probabilmente anche in entrata). dal suo commento sembra invece che per tale categoria di enti venga ristabilito il “previo assenso”. Infatti la legge testualmente esclude l’applicazione di tutto il comma 1 art. 30 per questi enti. Mi può dare conferma sulla correttezza di questa mia lettura? grazie